Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    ALLIEVI REGIONALI GIR. D MASSESE - POGGIO A CAIANO 1 - 1





    Due ottime squadre, una bella giornata e tante belle azioni; queste le caratteristiche di una bella partita disputata a viso aperto da due squadre che non si sono risparmiate e che hanno fatto vedere di meritarsi le alte posizioni di classifica. Il Poggio a Caiano si schiera con il noto 4-2-3-1 e, in attesa del rientro del bomber Alinari, è Greco che si mette al centro dell'attacco, con esterni Zani e Kopshti, con Zadrima schierato da trequartista, protetto da Poggiani e Rinaldo, e con una difesa a quattro, con Nesi e Misefori sugli esterni e i due centrali Santini e Calanchi; in panchina numerosi 2002 che si faranno notare e daranno il proprio contributo per portare a casa un risultato positivo che poteva essere ancora più cospicuo. Primi minuti di controllo, la palla si gioca molto nel mezzo del campo e sulle fasce laterali. Dopo pochi minuti (5') è la squadra di casa che da un perfetto cross sulla destra a rientrare trova Mulinacci in area che gira al volo e insacca per il vantaggio dei padroni di casa. Il Poggio a Caiano non si demoralizza e dimostra di comandare nel centro nevralgico del campo con Poggiani e Rinaldo che recuperano continuamente palloni e innescano gli attaccanti con ripetuti contropiede; quindi, a testa bassa, il Poggio a Caiano riparte con precisi contropiedi che fanno veramente paura all'avversario, costretto ripetutamente a rincorrere i laterali alti della squadra ospite. Al 10', è Nesi che lancia sulla fascia Kopshti, ma il laterale di destra non riesce con un'imbucata a trovare Greco che si muove continuamente sul fronte di attacco; la squadra avversaria riparte subito con Meloni, molto attivo, che innesca l'esterno alto di sinistra Bennati, il quale converge al centro e tenta un tiro parato da Piccione, oggi straordinario dopo il suo rientro da un infortunio alla coscia. La squadra di casa cerca il raddoppio fraseggiando fino al limite dell'area ospite con Meloni, Galloni e Bennati, ma la difesa, guidata da Calanchi e Santini, non lascia spazio agli attaccanti bianconeri e molte azioni si concludono con tiri da fuori area, inevitabilmente contrastati o fuori della portata di Piccione che solo su un tiro insidioso di Manfredi effettua una grande parata in tuffo plastico, mettendo la palla in angolo. Dopo alcuni minuti, precisamente al 20', arriva il pareggio della squadra ospite con Zadrima, innescato da Misefori, che è bravo a sfruttare uno dei pochi buchi centrali della difesa locale, infilandosi in area e battendo l'incolpevole Pinna. Verso la fine del primo tempo, ecco la situazione fortemente contestata dai tifosi locali: mischia in area ospite, Misefori contrasta il diretto avversario che cade e il direttore di gara decreta il penalty; si incarica della battuta Bennati che calcia forte, Piccione fa il miracolo e tocca la palla con le mani che pare, anche per l'arbitro, finire alla destra del portiere ospite mentre per i tifosi locali la palla sembra entrata e uscita da un presunto foro della rete. L'arbitro verifica la rete, che non appare bucata, e decreta il calcio d'angolo per la squadra di casa. La partita continua con continui ribaltamenti di fronte e si va al riposo sull'1-1. Al rientro dagli spogliatoi, non cambia la musica, le squadre si affrontano a viso aperto, grandi contrasti nel mezzo del campo, con Poggiani che svetta sulle palle aree e Rinaldo che fa ripartire Zadrima e i due laterali Kopshti e Zani, i quali si trovano molto spesso al tiro ma Pinna sventa più di una volta il rischio del goal. Con questi continui ribaltamenti di fronte, su un lancio lungo l'arbitro, oggi non in un'ottima giornata, decreta una punizione dal limite dell'area della squadra ospite ipotizzando un fallo di mano di Calanchi che al contrario aveva subito il fallo dal diretto avversario; s'incarica della battuta un ottimo Meloni che fa partire un tiro teso e rasoterra che viene deviato casualmente dalla barriera, indirizzando il pallone dalla parte opposta al tuffo di Piccione il quale riesce, comunque, con il piede destro a buttare la palla lontano dalla propria area. La partita sembra non finire mai, si vede molta stanchezza in campo ma continuano i ribaltamenti di fronte; siamo oltre tre minuti dalla fine della partita e lo splendido Piccione lancia la palla nel mezzo del campo, Poggiani si alza sopra tutti e spizzica di testa, il pallone taglia fuori la difesa di casa, arriva a De Santis che s'invola nell'area avversaria; Pinna esce per coprire il più possibile lo specchio della propria porta, De Santis fa il pallonetto ma il portiere di casa la tocca quel che basta e la palla si stampa sulla traversa, prima di collocarsi sul fondo. L'arbitro, sul nulla di fatto da calcio d'angolo successivo, decreta la fine di un incontro ben disputato da entrambe le formazioni. Un pareggio sicuramente utile, un plauso ai ragazzi terribili del 2002 che, subentrati ai compagni del 2001 stanchissimi, hanno dato un grande contributo per l'ottenimento di questo risultato.
    MIGLIORI IN CAMPO POGGIO A CAIANO: PICCIONE, MISEFORI E ZADRIMA
    MIGLIORI IN CAMPO MASSESE: BENNATI, MELONI E NARDINI
    Fonte: addetto stampa Poggio a Caiano (CPS)

    MASSESE - POGGIO A CAIANO 1-1
    MASSESE: Pinna, Groppi, Vietina, Meloni, Castelli, Giorgi, Manfredi, Galloni, Mulinacci, Nardini, Bennati - A disposizione: Ceccarelli, Suzuki, Deda, Neri, Latif. All.: Maurizio Bertocchi
    POGGIO A CAIANO: Piccione, Nesi, Misefori, Santini, Calanchi, Rinaldo, Kopshti, Poggiani, Greco, Zadrima, Zani - A disposizione: Zangirolami, Gemignani, Colombino, Vannucchi, Gelsumini, De Santis. Allenatore: Simone Cavalieri
    ARBITRO: Marco Cagnoli di Viareggio.
    RETI: Mulinacci, Zadrima.