Campionati 2015/16

Tornei


divisorio Info societa divisorio Rose delle squadre divisorio Mister delle squadre divisorio Comunicati Ufficiali divisorio

IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



-

UNDER 17 LEGAPRO GIR.B LUCCHESE - CUNEO 0 - 0





Lucchese: Nannelli, Menapace, Dianda, Simi, Merlino, Isola, Etna, Giusti, Fambini, Zocco, Ferraro. A disp. Scatena, Scafuri, Cinelli, Viani, Benedetti, Massai, Puviani, Lorenzoni, Corigliano. All. Graziani.
Cuneo: Favaro, Rivero, Vincenti, Negro, Del Piano, Giuliano, Rotani, Bruno, Crudo, Marchisone, Benso. A disp. Pineto, Franco, Paraluppi, Balcone Carrer.

Una buona Lucchese under 17 ferma la capolista Cuneo sullo 0 a 0 ma non riesce ad ottenere quella vittoria che avrebbe potuto essere decisiva per la conquista dei play off. Inizia in ritardo la partita con l’arbitro, sollecitato dalla dirigenza ospite, che deve far correggere l’altezza delle porte ed è subito la Lucchese, spinta a gran voce da un buon pubblico, che mette alle corde il Cuneo. Sono infatti dei primi minuti due tra le occasioni più importanti per i ragazzi di Graziani che partono a spron battuto. Al 6 palla recuperata a centrocampo, Ferraro supera un avversario al limite ma spara fuori. Cinque minuti dopo è ancora Ferraro a creare l’occasione più nitida della partita: conquista palla in pressing a sinistra si accentra da solo verso la porta ma invece di tirare decide di servire Fambrini solo al centro dell’area; il passaggio però è leggermente lungo e la punta rossonera in scivolata non riesce ad arrivare per il comodo appoggio a rete. Cuneo fin qui assente che si fa finalmente vedere, prima con una punizione ben calciata da Negro poi con Benso che sfrutta un rimbalzo anomalo sul terreno disastrato e serve l’accorrente Rotani che gira bene a rete: in entrambe le occasioni Nannelli devia prontamente in angolo. La Lucchese abbassa un po’ il ritmo e il Cuneo si difende con ordine senza però riuscire a pungere. Nella seconda frazione cala nettamente l’intensità della partita con i ragazzi che man mano iniziano a risentire della fatica. Il Cuneo si dimostra più manovriero mentre la Lucchese mette in campo l’anima per cercare di raggiungere la vittoria ma entrambe le formazioni raramente si avvicinano pericolosamente all’area avversaria. Solo il solito Negro su punizione e Zocco con un buon tiro dal limite riescono a impensierire il portiere avversario. Nel finale espulsione per Vincenti costretto a fermare al limite dell’area Fambrini lanciato solo verso la porta. Zocco calcia non benissimo e la partita termina dopo quattro di recupero. Pareggio alla fine giusto con Negro e Marchisone una spanna sopra tutti tra gli ospiti mentre tra i locali spiccano le prove di Ferraro in grado da solo di impensierire la difesa avversaria e Dianda sempre propositivo. Da rimarcare che per la settima partita consecutiva la Lucchese riesce mantenere la propria porta inviolata. Di alto livello l’arbitraggio del Sig. Piazzini di Prato.


Commento di : valo