Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    Fase nazionale Allievi Regionali PROGRESSO BOLOGNA - SCANDICCI 0 - 2





    Uno Scandicci galattico si presenta impeccabile all’appuntamento con la storia e stacca il biglietto per la Final Six di Cesenatico. Davvero un traguardo straordinario per il gruppo 2001 di Claudio Davitti che continua a dare spettacolo anche fuori dai confini regionali: sarebbe bastato il pareggio al Comunale di Castel Maggiore, è arriva una doppietta griffata da Devis Mertiri a consentire di chiudere il girone C a punteggio pieno. Non è stata una partita facile per i blues che hanno trovato sulla loro strada un buon Progresso, ben messo in campo da Flavio Benini e Francesco Furia e determinato a fare l’impresa.
    Davitti conferma quasi lo stesso undici che ha cominciato la gara al “Bartolozzi” contro l’Athletic Club Genova, schierando stavolta nell’undici titolare Mertiri insieme a Parrini, con Giannone a supporto, mentre parte dalla panchina Alecce. Per il resto consueta difesa a 4 e consueto terzetto di centrocampisti, capaci di abbinare forza a intelligenza, qualità a quantità. I tecnici locali rispondono con Rebecchi e Neri, ispirati da Rossi, mentre le chiavi della difesa sono affidate a Stefani e Ceresi. Nei primi venti minuti sono i padroni di casa a partire forte. Negli spazi del Comunale di Castel Maggiore i locali sembrano trovarsi più a loro agio e così cercano di imbeccare il quartetto di giocatori offensivi sia con lanci che con tagli rasoterra. La difesa guidata da Peyla e dal 2002 Francalanci (ben completata sugli esterni da Benelli e Guidi) però non va mai in affanno e così Timperanza ha buon gioco nel tenere inviolata la sua porta. Al 25’ la prima vera occasione del match è per i Blues, ma è la traversa a salvare la porta locale sul pericoloso tentativo di Giannone. Il primo tempo si chiude sul punteggio di zero a zero, che autorizza i locali a sperare nell’impresa nel secondo tempo, anche se nella seconda parte della prima frazione sono i Blues a farsi preferire.
    L’approccio alla ripresa dei ragazzi di Davitti è ottimo. E dopo pochi minuti arriva subito il vantaggio di Mertiri che riceve un pallone in profondità, entra in area puntando Zambelli e Selleri e lascia partire un mancino che batte Roncarati per l’uno a zero. Il Progresso a questo punto deve scoprirsi per provare la rimonta, ma in un micidiale contropiede arriva la seconda rete, firmata ancora da Deivs Mertiri: altro taglio in verticale per l’attaccante che si destreggia bene e poi lascia partire un tiro, stavolta col destro, che non lascia scampo a Roncarati. Nel finale i ragazzi di Davitti potrebbero trovare anche la terza rete, comunque il punteggio non cambia più. Arriva così un successo meritato, che consente ai ragazzi di Davitti di entrare tra le sei formazioni più forti d’Italia. Ma un gruppo così forte adesso, dopo aver recuperato le energie, ha il dovere di non accontentarsi e di dimostrare il suo straordinario valere anche con le prossime rivali. Complimenti a tutti i ragazzi blues e complimenti ovviamente anche mister Davitti e al suo staff, capaci di preparare minuziosamente dal punto di vista tecnico e tattico la difficile trasferta bolognese.

    Progresso -Scandicci: 0-2
    PROGRESSO: Roncarati, Ceresi, Zambelli, Selleri, Stefani, Ceresi, Bonora, Ferriani, Rebecchi, Rossi, Neri. A disp.: Aprea, Guidetti, Domenicali, Battistini, Rizzi, Puzzo, Bozzoli, Collina, Gentilini. All.: Flavio Benini e Francesco Furia.
    SCANDICCI: Timperanza, Benelli, Guidi, Palazzo, Peyla, Francalanci, Gori, De Pascalis, Parrini, Giannone, Mertiri. A disp. Bellucci, Pranzo, Pucci, Martines, Nencini, Masini, Brucculeri, Alecce, Melandri.
    ARBITRO: Marco Cecchin di Bassano del Grappa.
    RETI: 44’ e 55’ Mertiri.