Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    Coppa Cerbai - 2004 CATTOLICA VIRTUS - MAZZOLA VALDARBIA 2 - 0





    La San Michele Cattolica Virtus torna, due anni dopo il successo dei ragazzi del 2002, ad alzare il Trofeo Cerbai Giovanissimi B: la doppietta di Bigozzi consente ai giallorossi di Mirko Alla e Dino Somigli di sedersi sul trono della Toscana, vincendo l’ottima resistenza di un Mazzola Valdarbia che ha dimostrato, una volta di più, anche al “Bozzi” tutto il suo valore. I senesi hanno tenuto per 51 minuti e hanno cercato generosamente nel finale il pareggio, arrendendosi solo al terzo minuto di recupero.
    Moduli. Mister Bari, come è giusto che sia, non snatura l’identità della sua squadra neppure per la finalissima. E dunque il modulo è un 3-4-2-1: tra i pali c’è Pondrelli, il terzetto di difensori è composto da Marchetti, Oliviero e Grassini; sugli esterni agiscono Costantino (a sinistra) e De Iorio (a destra); capitan Caro in mediana è spalleggiato da Pittalis, poi Rivituso e Corrado agiscono in supporto al super-bomber Igli Isufi (70 reti in campionato!). Alla schiera i suoi con la consueta difesa a quattro, composta da Zeroni-Falaschi centralmente, con Meucci e Sepe esterni. In mediana ci sono Maliqaj e Viganò, mentre Rossi Lottini, partendo da interno destro, ha spesso licenza di cavalcare lungo la linea laterale; Bigozzi e Bartolozzi sono di supporto a Fancelli.
    Breve studio… La tradizionale fase di studio iniziale è tutt’altro che breve. Per una decina di minuti le squadre si scrutano circospette, attente a non prestare il fianco alla rapidità dei rispettivi attaccanti. La Cattolica mostra un buon palleggio, ma non lo concretizza per avvicinare l’area di Pondrelli. Il Mazzola prova a sua volta ad impostare fin dalle retrovie, senza però impensierire Falaschi & C. Il primo cenno di cronaca è al 5’: Rossi Lottini va al cross dalla destra, la difesa senese non riesce ad allontanare e si avventa come un rapace d’area di rigore sulla sfera Fancelli, il quale conclude però sopra la traversa.
    Attacchi giallorossi. Dal decimo minuto in poi i giallorossi cominciano a fare la partita in modo più deciso. Senza che mai il Mazzola Valdarbia perda la bussola: i senesi stanno bene in campo, sfruttano le loro qualità tecniche e sono messi in campo davvero bene da mister Bari. Al 10’ Fancelli con l’esterno destro dalla tre-quarti lancia sulla sinistra Sepe che arriva in corsa e conclude, ma Pondrelli è bravissimo a respingere di piede. Al 12’ un corner di Mazzi, dopo il velo di Rossi Lottini, viene raccolto da Bigozzi che calcia sul fondo. Passano pochi secondi e Sepe da sinistra sforna un cross sul quale Bartolozzi conclude sopra la traversa. Al 14’ la risposta del Mazzola: Corrado tenta l’imbucata per Isufi, ma Magnolfi legge bene le intenzioni dei due ed esce in presa bassa. La Cattolica insiste: al 20’ Rossi Lottini serve un cross che, dopo una respinta, Bartolozzi conclude alto. Al 24’ altro cross di Sepe da sinistra, Rossi Lottini non riesce a direzionare verso la sfera; poco dopo Bartorelli lancia a destra Rossi Lottini che arriva di gran carriera sul pallone, ma Pondrelli è bravo nel contrasto. I giallorossi tornano al tiro anche al 27’ con Bigozzi dopo un buon giro-palla, ma la sua conclusione è centrale. Pondrelli para un destro di Bigozzi (servito ancora dall’intraprendente Sepe), poi ci prova anche Viganò con l’esterno destro, ma la palla termina sul fondo. L’ultimo cenno di cronaca vede protagonisti i senesi: bella combinazione in velocità tra Caro, Corrado e Isufi, fermata dalla buona uscita di Magnolfi (c’era anche l’offside segnalato da Rossi).
    Minuto dopo minuto… In avvio di ripresa la Cattolica tenta di riprendere la ricerca del vantaggio, ma col passare del tempo la resistenza del Mazzola non si allenta. E anzi il gioco dei senesi si fa spesso più spavaldo, con alcune sortite pungenti nella metà campo avversaria. Dopo solo un minuto comunque si vede ancora Sepe che crossa da sinistra e Fancelli conclude sul fondo. Passa un minuto e Corrado libera Costantino, ma arriva puntuale l’uscita di Magnolfi a chiudere. Al 40’ un cross di De Iorio inganna la difesa giallorossa; Isufi si coordina per calciare ma non colpisce bene. Passa un minuto e Mazzei (da poco entrato) lancia Bartolozzi, fermato dalla buona uscita di Pondrelli. Al 44’ è ghiotta l’occasione per i giallorossi: Meucci salta un avversario a destra e serve Bartolozzi che raggiunge il fondo e crossa verso il secondo palo; Bigozzi controlla e calcia, ma trova sulla sua strada un grande intervento di Pondrelli che riesce a spingere. I giallorossi ci provano senza successo anche al 46’, quando su un corner di Bigozzi, il colpo di testa di Meucci finisce alto.
    Svolta. La svolta del match giunge al 51’, quando si concretizza il meritato vantaggio dei fiorentini. Mazzi, recuperata palla a centrocampo, serve un ottimo pallone a Bigozzi che supera il diretto avversario e con un destro a girare manda il pallone a superare Pondrelli e a gonfiare la rete. La Cattolica prova subito a raddoppiare al 53’: Bartolozzi sfonda sulla sinistra e serve un cross teso che Fancelli sfiora. Al 63’ Fancelli libera Bigozzi che con un gran destro colpisce la traversa.
    Il Mazzola ci prova. La Cattolica, pur avendo costruito tanto gioco e tante occasioni, si ritrova nei minuti finali con una sola rete di vantaggio. Mister Bari ci crede e sposta Marchetti centravanti. I senesi tengono il baricentro alto e si portano al tiro con un destro potente di Pittalis che Magnolfi è bravo a bloccare. Il match però si chiude al 73’, quando Barzanti, dopo aver triangolato con Travagli, da centrocampo lancia Bigozzi che si presenta al tiro dal limite dell’area e stavolta calcia in diagonale rasoterra, gonfiando la rete per la seconda volta. Il triplice fischio di Celardo (che ha diretto molto bene il match) arriva pochi attimi più tardi.
    Trionfo giallorosso. Applausi ai senesi.E la Cattolica può festeggiare il suo terzo trionfo nel prestigioso torneo che mette di fronte le vincenti dei campionati provinciali. Un altro successo che consolida la società giallorossa (dopo l’exploit nazionale della passata annata) nell’Olimpo del calcio Toscano. Merito di Alla e Somigli che hanno lavorato proficuamente per proseguire la crescita di questo gruppo. Merito del sapiente lavoro di Paolo Bosi. Merito di istruttori e tecnici qualificati e in generale di una società che continua a fare calcio a livelli eccellenti. E merito ovviamente di un gruppo che, dopo aver fatto scintille nella passata stagione, si mostra avvezzo al bel gioco e ai trionfi anche in questa annata. Si arrende in finale il Mazzola Valdarbia: ma questo secondo posto vale almeno quanto un trionfo per la squadra egregiamente guidata da mister Bari. Questo gruppo, dopo aver fatto benissimo tra i confini provinciali, si è tolto grandi soddisfazioni e anche in finale ha dimostrato di potersela giocare alla pari con tutti.
    Giudizi. Tutti voti alti per i ragazzi scesi in campo. Nel Mazzola Valdarbia ottime le parate di Pondrelli. Grassini è preciso nelle chiusure, Oliviero e Marchetti assicurano grandi recuperi; molto bene gli esterni Costantino e De Iorio, spiccano le qualità di Pittalis e Caro in mediana, così come le rifiniture di Rivituso e Corrado per Isufi; poche occasioni per lasciare il segno per il bomber senese, stavolta. Entrano bene in partita Gammella, Pedani, Bonechi ed El Jallali. Nella Cattolica Magnolfi offre due buone uscite e due prese sicure. Meucci copre bene la fascia, Sepe aggiunge anche una costante spinta, specialmente nel primo tempo. Falaschi è il solito leader della difesa ed è ben fiancheggiato dall’impeccabile Zeroni. Maliqaj è come al solito a suo agio nelle vesti di regista, Viganò dà fantasia e sostanza alla mediana; molto buono il primo tempo di Rossi Lottini. Bartolozzi sprinta su tutto il fronte di attacco e sforna assist interessanti; Fancelli lavora per la squadra caparbiamente e per poco non trova il vantaggio. Decisivo Bigozzi, che nel secondo tempo cambia marcia: impegna Pondrelli, segna due reti e colpisce una traversa. Ottimi anche gli inserimenti nella ripresa: Mazzi, Travagli e Barzanti che entrano nei primi minuti, bene anche Micheli, Profidia e Righi nel finale.
    Cosimo Di Bari

    Mazzola Valdarbia-San Michele Cattolica Virtus: 0-2
    MAZZOLA VALDARBIA
    : Pondrelli (66’ Canestri), Grassini (54’ Gammella), Oliviero, Marchetti, Pittalis, Costantino (54’ Pedani), Caro, De Iorio, Isufi (54’ Bonechi), Rivituso (60’ El Jallali), Corrado. A disp.: Costanti. All.: Marco Bari.
    SAN MICHELE CATTOLICA VIRTUS: Magnolfi, Meucci (58’ Micheli), Sepe, Zeroni, Falaschi, Maliqaj (42’ Travagli), Rossi Lottini (51’ Barzanti), Viganò (39’ Mazzi), Bartolozzi (65’ Righi), Bigozzi, Fancelli (62’ Profidia). A disp.: Cecconi. All.: Mirko Alla e Dino Somigli.
    ARBITRO: Carlo Celardo di Pontedera, coad. da Leonardo Rossi di Empoli e Domenico De Stefano di Empoli.
    RETI: 51’ e 73’ Bigozzi.
    NOTE: nessun ammonito. Corner 1-3. Recupero 0+4’.