Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    Trofeo Picchi - 2001 ATLETICO ETRURIA - PROLIVORNO SORGENTI 4 - 2





    FINALISSIMA COPPA MASI (TROFEO M.PICCHI)
    ATLETICO ETRURIA-PLS 4-2 (Carta-Ciardelli-Galletti-Poggianti-Ciardelli-Canterini su rigore)

    Magnozzi tirato a lucido, manto erboso che sembra un biliardo e spalti gremiti per una bella serata di sport con in palio il Trofeo Masi.
    A contendere l’ambito trofeo alla supercorazzata PLS (squadra che milita nel Campionato Regionale Elite) i “bravi ragazzi” di Mister Filippi che si presentano in Finale dopo essersi sbarazzati (oltre di Venturina-Oltrera e Bellaria Cappuccini) in Semifinale del Pisa Ovest dominatore assoluto del Campionato Pisano degli ultimi 2 anni e detentore di questa Coppa oltre alla Cerbai.
    I padroni di casa ed organizzatori del Trofeo partono “fortissimo” ma vengono letteralmente gelati al 3’ quando l’ex Carta stravolge il destino della partita, colpisce di testa da corner e fa 1-0.
    La PLS prova a fare la partita schierata a specchio del 4-3-3 avversario ma la squadra etrusca lascia giocare palla da dietro a Paulgross & C. difendendosi molto bene nella propria metà campo con la difesa guidata ottimamente da Giardi e pronta a conquistare palla a centrocampo con Carannante-Raffaelli e Marasco e ripartire con le scorribande di Bernardini a tratti imprendibile dalla parte di Marchetti e Bertolla coadiuvato da bomber Barbini in giornata di sacrificio sempre pronto a “rincorrere” tutti e tenere in apprensione la retroguardia PLS.
    Il centrocampo piellessino stenta ad aumentare i giri con Di Stefano-Galerotti e Mecacci, gli esterni Ramacciotti-Casalini sono sempre ottimamente controllati da Ferri e Messina e Brayan Bruna sembra poco servito.
    L’unico vero pericolo per la porta di Ferretti un colpo di testa da distanza ravvicinata di Mecacci che sfiora il pari.
    Un paio di incursioni di Messina e Marasco scombinano i piani difensivi dei ragazzi in rosa che vacillano e fanno prendere convinzione all’Atletico Etruria.
    Secondo tempo con Mister Domenici che mette dentro Simeone basso a sinistra al posto di Marchetti (con Consani portato a destra) e Canterini in regia per Galerotti nel tentativo di cambiare l’inerzia della partita.
    Gli etruschi rispondono con 2 cambi sugli esterni bassi sfiancati dalla partita perfetta escono Messina e Ferri per Mazzoli e Giorgetti ma il risultato non cambia.
    Pippo Ferretti tiene un paio di palle importanti per tenere il vantaggio.
    Orfei molto bravo tecnicamente a tenere palla in avanti per tutto il primo tempo, far salire la squadra e creare apprensioni ai pur bravissimi Consani e Paulgross chiede 5’ in più al Mister che lo stava sostituendo e ad inizio ripresa “inventa” la giocata da cui nasce la rete del 2-0 del neo-entrato Ciardelli (al posto di Barbini).
    Intorno al 50’ esce Orfei ed entra l’esterno Galletti nel tentativo di ripartire con più freschezza e velocità ed al primo affondo Paulgross lo stende e Casalini già ammonito si innervosisce e viene espulso; poco dopo sempre Galletti batte l’incolpevole Lista e realizza il 3-0.
    Carannante-Raffaelli-Marasco giganteggiano a centrocampo e sulle ripartenze rapide di Bernardini-Ciardelli-Galletti l’Atletico potrebbe dilagare ma ingenuamente si lascia infilare dall’ottimo Poggianti, neo-entrato e vera spina nel fianco nel finale di partita.
    Bravissimi Giardi-Carta centralmente, la PLS le prova di tutte con gli innesti di Garzelli-Daugenti e Fiordi ma sembra non esserci più margine di recupero ed allora Fiordi viene espulso per fallo di frustrazione su Marasco e 11 contro 9 l’Atletico sfrutta le forze fresche portate dagli innesti dei centrocampisti Filippi e Campolmi per ingabbiare la gara con un 4-4-1-1 che piloterà fino alla Coppa la squadra etrusca.
    A nulla varrà la rete di Canterini su rigore ed i 5’ di recupero decretati dall’Arbitro, la gara culminerà nella premiazione meritata per un gruppo di ragazzi partiti due anni fa in questo progetto 2001 dell’Atletico Etruria nel quale hanno trovato spazio 21 “bravi ragazzi” che avevano trovato difficoltà in precedenti esperienze, 21 amici che hanno creduto nel progetto e nel quale si sono identificati con spirito di appartenenza e sacrificio ed oggi raccolgono risultati meritati di una crescita impensabile ed impronosticabile purtroppo dai “molti” esperti del settore però superficiali e poco attenti.
    Lo sport ed il calcio dilettantistico in particolare prendano esempio.

    Non entrati il secondo portiere Barsanti ed i non convocati Bartolucci-Martinelli-Candian comunque importanti in tutte le precedenti gare.

    Commento si Atl.Etruria