Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    SECONDA CATEGORIA GIR. L FALTERONA - OLMOPONTE AREZZO 2 - 0





    FALTERONA,OLMOPONTE 2,0

    Falterona: Simoni, Tellini, Mencattini,Ferro A, Nassini, Trapani, Ferro M., Fabbri, Patrescu, Moretti, Michelacci a disp.: Giannotti, Corazzesi, Delia, Puccini, Ciabatti, Cinotti, Fabbri all. Vinicio Dini

    OLMOPONTE: Casini, Gialli, Peruzzi, Sadotti, Vicidomini, Bartolini, Menguzzo, Cannata, Caneschi, Borgogni, Pecorelli a disp.: Basagni, Serafini, Rossi g., Banelli, Rossi g. , Neri, Pieracci, Tavanti, Bertini all.: Davide Nofri Arbitro: Paolo Cascione di Prato



    Stecca la prima la formazione del D.G. Francesco Martoglio all'esordio con i colori dell'Olmoponte al Comunale di Poppi, contro una volitiva e coriacea FalteronaAltoCasentino, in una giornata tipicamente estiva al cospetto di un numeroso pubblico; ha sicuramente meritato il successo pieno la formazione casentinese di Dini, che,andata in vantaggio con una pregevole azione ha raddoppiato a tempo scaduto in una tipica azione di contropiede; ma deve recriminare quella aretina di Nofri per le numerose azioni che non sono state finalizzate dagli avanti ospiti. Un incontro piacevole che ha tenuto il risultato finale sospeso sino al 96', tanto è stato il recupero che l' autoritario direttore di gara ha concesso per l'indisponenza degli uomini in panchina nel recupero dei palloni usciti dal campo e degli stessi atleti, sanzionati con numerosi cartellini gialli, se ne contano infatti alla fine 8. Ma veniamo alla cronaca che vede nella fase iniziale gli aretini pressare gli avversari nella loro area dopo la punizione ben congegnata al 4' che da a Moretti l'opportunità di battere a rete senza fortuna; pronta la reazione degli aretini con Caneschi al 9' che gira in rovesciata disegnando una parabola che termina all'incrocio dei pali; ancora un retropassaggio di Mencattini viene intercettato da Caneschi, ma il suo tiro rapido ma lento viene intercettato da Simoni; occasione per gli ospiti con Caneschi che manda a lambire la sua staffilata alla destra del portiere; al 15' la rete dei padroni di casa a seguito del primo corner,di Mencattini per Fabbri che taglia tutta l'area di porta e trova libero Michelacci che in semirovesciata anticipa con un bel gesto atletico, portiere e difensore e conquista il vantaggio che i casentinesi difendono con decisione e determinazione ricorrendo anche ad espedienti, sicuramente discutibili. Andati in vantaggio i padroni di casa giocano chiaramente di rimessa con una difesa dove i due centrali Nassini e Trapani sono stati i baluardi insormontabili da ogni attacco; al 20' sono ancora i locali con Patrascu lanciato a rete viene anticipato da una provvidenziale uscita di Casini; al 21' su corner, è ancora l'attenta difesa locale a deviare il missile di Menguzzo; l'occasione più propizia per raddoppiare arriva al 37' , con Moretti e Patrascu che superano l'intero comparto difensivo e si portano davanti a Casini che con un miracoloso intervento annulla il raddoppio.

    Al rientro dagli spogliatoi e' Nofri ad inserire elementi freschi per cercare di ribaltare il risultato ed infatti al 55' una magica punizione di Bertini non viene intercettata da 3 attaccanti ed esce mestamente a fondo campo; ancora Bertini su punizione cerca di sorprendere Simoni che afferra con sicurezza l'insidioso pallone; i locali si chiudono ermeticamente e difendono con determinazione il risultato conseguito con ficcanti e veloci ripartenze che mettono spesso in difficoltà la retroguardia aretina spezzettandone il gioco, ricorrendo ad espedienti ai limiti della sportività e sanzionati dall'autoritario direttore di gara con cartellini gialli, se ne conteranno 8 al termine dell'incontro; incontro che ha tenuto il folto pubblico con il fiato sospeso sino al termine:è infatti Pecorelli che al 90' e 93' si trova sul suo piede migliore il tiro per riportare l'equilibrio tra le due formazioni, ma fallisce l' occasione, anzi nell'ultima ripartenza al 96', causa una indecisione dei due estremi difensori è Ciabatti che anticipa il port