Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    GIOV. B PROV. FIRENZE MERITO CATTOLICA VIRTUS - FORTIS JUVENTUS 4 - 1





    Gioco, ritmo, organizzazione: Nicola Vasetti e Carlo D'Onofrio , al netto del risultato , possono essere soddisfatti della ?prima delle rispettive squadre. Ci sono ovviamente margini per crescere, ma le due squadre hanno le carte in regola per divertirsi in stagione. Ad assaporare i tre punti sono i giallorossi di casa, che capitalizzano al meglio il predominio mostrato, specialmente nella parte finale della prima frazione e in quella iniziale della seconda. Ma la Fortis in partita c'è sempre stata. Dall'inizio alla fine.
    Moduli. Mister Vasetti schiera i suoi con un 4,3,3. Davanti a Hila la coppia centrale è composta da Tallarita e Zuffanelli; a destra Braccesi spinge costantemente, a sinistra agisce Ponzillo. Davanti alla difesa il mediano è Di Mascolo, con Pilacchi e Ciuffi interni; in avanti Nelli e Rafanelli si scambiano spesso posizione per supportare il nuovo arrivo Menchi, posizionato al centro dell'attacco. La Fortis di D'Onofrio risponde con un 4,2,3,1. Chiari tra i pali, Impemba e Paoli esterni; centrali sono De Luca e Paladini. A centrocampo l'intelligenza tattica di Macchinelli e Pieri supporta il quartetto di giocatori offensivi (comunque bravi tutti a lavorare senza palla) composto dalla prima punta Caprio e dai rifinitori Niccoli, Cantini e Costan.
    Segnali. La Cattolica vuole fare la partita. Prende in mano il pallino del gioco e prova a presidiare la metà campo avversaria. Senza però sfondare. Ci provano così da fuori Di Mascolo e Ciuffi, senza però superare Chiari. I segnali più ?forti arrivano sul fronte opposto. Infatti la Fortis sfiora il vantaggio attorno al decimo con Costan che, sull'invito da centrocampo di Paoli, coglie di sorpresa la difesa locale che stava salendo, prova a saltare Hila, ma arriva Zuffanelli a sventare il possibile vantaggio ospite. Altro squillo borghigiano cinque minuti dopo, quando De Luca esce elegantemente palla al piede dalla difesa e lancia Caprio, che conclude sul fondo.
    Accelerata. La Cattolica cambia dopo il ventesimo. Anche se il vantaggio arriva in circostanze contestate dagli ospiti. Silvestre non dà retta al segnalinee che alza la bandierina all'altezza del centrocampo, ritenendo che la palla non abbia varcato la linea. L'azione continua con l'accelerata di Nelli che libera Menchi; dal vertice dell'area piccola l'attaccante calcia rasoterra accanto al secondo palo, per l'uno a zero. Al 26' Di Mascolo esibisce il suo gran tiro, ma la traversa gli nega la rete e sul rimbalzo Chiari rischia, dato che il pallone gli batte inavvertitamente sul piede e carambola in angolo. Due minuti più tardi l'arrembante Braccesi raggiunge il fondo a destra e pennella uno dei suoi cross prelibati; Di Mascolo si inserisce con i tempi giusti e calcia al volo di potenza, gonfiando la rete alle spalle di Chiari. Gli applausi sono bipartisan. Il tre a zero arriva su rigore e lo firma Tallarita, trasformando il penalty guadagnato da Menchi, abile a cambiare passo su un lancio di Ponzillo.
    Doppia mandata. Nel secondo tempo la Cattolica, palesemente, decide di non accontentarsi. E spinta dai tentativi di Ciuffi, tenta più volte la conclusione. Prima la traversa e poi Chiari salvano la porta ospite, col portiere mugellano abile anche ad opporsi a Nelli. Solo al 46' arriva un mancino telecomandato da capitan Ciuffi nell'angolo basso.
    Tenacia biancoverde. Ma la Fortis non si piega. E prima guadagna con Pieri un penalty, anche se Hila in tuffo neutralizza la conclusione di Niccoli. Poi al 59' ci pensa Caprio su punizione con una precisa conclusione a firmare il gol degli ospiti. Nel finale il caldo comincia a farsi sentire e non si registrano altre emozioni. Ma basta e avanza per il debutto. Al di là dell'episodio contestato dal pubblico ospite (nel quale probabilmente sarebbe stato saggio ascoltare l'assistente), si conferma un fischietto preciso ed affidabile il signor Silvestre di Firenze
    C.D.B.

    San Michele Cattolica Virtus,Fortis Juve