Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    ALLIEVI REGIONALI ELITE CATTOLICA VIRTUS - RINASCITA DOCCIA 2 - 0





    Il veleno non è tanto nella coda, quanto nella panchina. È dai giocatori che inserisce durante l'intervallo infatti che Gozzi estrae le sostanze giuste per mandare ko il Rinascita Doccia e conquistare la seconda vittoria consecutiva dopo il debutto di Scandicci. Esce dal campo a mani vuote la formazione di Roberto Cavaliere, che pure ha disputato un primo tempo di grande spessore, sfiorando pure il vantaggio, e che anche nella ripresa non si è mai disunito, provando fino all'ultimo a rientrare in partita.
    Moduli. Gozzi comincia con un 4-3-1-2. In difesa Previtera e Pietro Carcani sono i due terzini, Marconi&Gabrielli i centrali; in mediana Bettoni parte vertice basso, con Giannini e Rosi ai lati; in avanti Mazzei è il fantasista alle spalle di Gangemi e Tommaso Carcani. Cavaliere risponde con un 3-5-2, nel quale il terzetto di difensori è composto da Rugi, Cappellini e Hallabau; esterni ci sono Salomone (a destra) e Guiducci (a sinistra), mentre in mediana Pasquali si prende in consegna Mazzei davanti alla difesa, Rosselli tenta spesso l'inserimento e Mostosi prova costantemente a mettere ordine.
    Muro Giuntini. La prima azione degna di nota arriva dopo soltanto un minuto di gioco, quando Rosi tenta la percussione sulla sinistra e, dribblati elegantemente due avversari si presenta davanti a Giuntini, trovando l'ottima opposizione del portiere sestese in uscita. La Cattolica torna dalle parti di Giuntini al 4', quando dalla mediana Pietro Carcani serve in profondità Tommaso Carcani: il centravanti di casa parte in allungo, ma viene fermato dalla buona uscita del portiere ospite. Il Doccia si vede al 6', quando Pasquali ruba palla ad un mediano e da fuori conclude sopra la traversa. Ma poi al 7' la Cattolica torna al tiro: Mazzei trova un varco nelle strette maglie difensive del Doccia e serve Pietro Carcani a sinistra; cross teso che Tommaso Carcani prova a deviare di prima, ma Giuntini è in posizione e risulta reattivo. Al 15' Gangemi chiede ed ottiene il triangolo a Mazzei, si presenta davanti a Giuntini e calcia col mancino, ma è ancora bravo il portiere ospite a respingere col piede.
    Ragno. Minuto dopo minuto, il Rinascita Doccia tesse una tela impenetrabile. Cavaliere ha preparato la partita nei minimi dettagli, come suo solito. E la sua squadra non lascia nulla al caso. Concede poco, copre bene gli spazi e riparte fiorendo come un prato a primavera. Con coraggio, intraprendenza ed efficacia. E con grande condizione atletica. Al 24' Miglietta è liberato in verticale da Rosselli, sfugge ai radar della difesa giallorossa e si presenta davanti a Niccolò Carcani; il portiere di casa però si supera e respinge; la minaccia non è del tutto sventata e dunque il portiere locale è costretto anche all'uscita di pugno su Rosselli per tenere inviolata la sua porta. La Cattolica si rivede al 32', quando un cross di Previtera da destra affetta l'area di rigore, sorprendendo anche Gangemi che sul secondo tempo tenta invano la deviazione. Col passare dei minuti la pressione giallorossa si allenta. E il Doccia prende sempre più coraggio, grazie a Miglietta ma anche e soprattutto ad Oriti, encomiabile nelle due fasi, senza però tornare ad impensierire seriamente Carcani.
    Ottobre è mese di rivoluzioni. Manca un giorno, ma Gozzi decide di anticipare: all'intervallo cambia quattro undicesimi. Proietto si posiziona in cabina di regia, Cavaciocchi interno a destra, Manetti nel tandem offensivo e Masi esterno difensivo a destra. E la Cattolica rientra in campo più determinata, più lucida e più ordinata. Al 42' il solito Giuntini sceglie bene il tempo dell'uscita per fermare Manetti, imbeccato da Rosi. Il Rinascita Doccia non sta a guardare e Miglietta, servito da Oriti, si invola verso la porta, vendendosi però scippare il pallone da un intervento provvidenziale di Gabbrielli prima di tentare la battuta. Sul fronte opposto si vede ancora superGiuntini in azione, stavolta per negare il gol a Cavaciocchi, anda