Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    1 cat. Gir. A, il programma del sesto turno





    La capolista in casa di una rinfrancata Tirrenia
    Don Bosco Fossone ospita il fanalino Torrelaghese
    D.s. Maurizio Pasciutti : i risultati in linea con i nostri progetti
    Serricciolo alla finestra chiede strada allo Staffoli

    Il sesto turno dell'avvincente torneo di prima categoria propone diverse sfide-chiave in prospettiva vertice della classifica e anche delle parti basse del girone. La leader Marginone scende ai Ronchi per l'ennesimo esame fuori casa, il suo ruolino di marcia è ottimale due vittorie su due, è atteso dalla Tirrenia di mister Dario Martinelli compagine in forte ripresa soprattutto dopo il ?colpaccio? in casa del Gorfigliano. Quanto pare sembra che i giallo blu abbiano trovato la quadra, il programma di risalita è iniziato in trasferta dalla match di Orentano ad oggi, dove la striscia positiva in virtù delle convincenti prove mette la formazione di Venturini e compagni sulla strada giusta, riappropriarsi di quei punti lasciati malamente per strada, raggiungere in breve tempo le posizioni di medio alta classifica.
    Il Don Bosco Fossone quarta forza del girone, ma a soli tre punti dal vertice ospita sul proprio campo il ?fanalino? del momento Torrelaghese, le raccomandazioni del direttore Sportivo del sodalizio giallo-rosso-blu Maurizio Pasciutti sono sempre quelle basate sulla concentrazione al match,? la classifica degli avversari ? ci tiene a precisare il d.s. - in questo campionato può trarre inganno spesse volte. Alcune squadre magari attrezzate e accreditate dai agli addetti ai lavori lasciano punti importanti su campi di squadre che sulla carta apparivano inferiori, quindi è determinante tenere alto, prima di tutto il rispetto dell'avversario e mantenere costante la forza dei propri mezzi. Componente vitale che il nostro allenatore ha saputo trasmettere all'organico a disposizione in poco tempo, soprattutto nella mentalità vincente. Il nostro nuovo progetto ? conclude il direttore ? è agli albori, organizzazione e programmazione viaggiano di pari passo, in questi primi mesi di attività i risultati sono dalla nostra parte. Le nostre prime due squadre sono state costruite in prospettiva, il feeling con il direttore generale Roberto Santini e la fattiva presidentissima Marina Ceccarelli è coeso e intenzionato a portare avanti il nostro obiettivo. Tengo a sottolineare la completa collaborazione con la juniores, attuale punto di arrivo del nostro corposo settore giovanile, a dimostrazione sono le recenti chiamate di ragazzi della regionale inseriti nel contesto della categoria, dove sono risultati positivi gli inserimenti anche nella recente gara di coppa infrasettimanale, la crescita dei due fattori a mio avviso non faranno altro che portare i frutti sperati del sodalizio.
    La quarta forza del girone Serricciolo in profumo dei piani nobili della classifica, scende al comunale di Staffoli per dare sostanza al buon percorso fatto fino ad ora dal club lunigianese. Il team di mister Paolo Bertacchini assorbita la sconfitta alla prima giornata è in serie positiva da quattro turni(composto da due vittorie interne, una esterna e un pareggio casalingo) non male per una compagine che vuol recitare un campionato da protagonista.
    L'undici giallo blu intende sfruttare al meglio gli scontri diretti delle altre concorrenti per il podio, l'organico di Marchionna & soci ha tutte le carte in regola per raggiungere la vetta, da domenica prossima ne sapremo di più, Staffoli permettendo.
    Per gli incontri in programma del girone da segnalare la delicata sfida del Capezzano Pianore contro la vera sorpresa del campionato, i versiliesi del Forte dei Marmi di mister Giacomo Vannoni. Dove la squadra ospite nonostante il cambio di categoria ha certificato tutte quelle componenti che servono per disputare un torneo di rilievo, ossia organizzazione societaria, di gioco, compattezza del gruppo e soprattutto mentalità giusta da ?squadra?.
    Stesso discorso per l'accreditato Tau Calcio che ospita l'Acquacald