Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE CATTOLICA VIRTUS - LASTRIGIANA 1 - 2





    C’è chi non si accontenta. E il Calcio, spesso, ringrazia. Perché quella sete di vittoria significa spesso emozioni. Significa adrenalina. Significa gioia/sconforto. Non si è accontentata la Lastrigiana di Lorenzo Di Francesco: dopo aver recuperato lo svantaggio, dopo aver infranto l’imbattibilità della porta giallorossa, gli ospiti sono andati a strappare i tre punti con un magistrale contropiede. Non si è accontentata la Cattolica che, in una giornata non strepitosa, dopo essersi vista raggiungere, ha voluto fortemente raccogliere la settima vittoria, incassando un contropiede letale.
    Moduli. Alla e Somigli schierano i loro ragazzi con un 4-3-3. In difesa Falaschi parte esterno a destra, con Z&Z (Zeroni & Zannino) centrali e Sepe a sinistra. In mediana parte come vertice basso Barbieri, spalleggiato da Viganò e Genova; in attacco c’è Rossi Lottini insieme a Bigozzi e Bartolozzi. Di Francesco (che già un anno fa aveva strappato un ottimo pareggio a Soffiano con i suoi 2004) risponde con un 4-5-1: Ardinghi e Banti centrali in difesa, Mugnaini e Torniai esterni. In mediana Di Gioia e Bardi, pur lavorando molto in ripiegamento, si scagliano subito in avanti, assistiti da Leoncini, Raba e Grossi; in attacco, nonostante il modulo, grazie al dinamismo di tutta la squadra non soffre affatto di solitudine Frroku.
    Copione. L’andamento del match, inizialmente, rispecchia le attese. Giallorossi a fare la partita, con un buon palleggio, ospiti attenti a chiudere ogni varco. I padroni di casa ci provano dopo solo un minuto con un tiro da fuori area del centrocampista Genova, ma Dovico non si fa sorprendere e blocca la sfera. Al 5’ la Lastrigiana trova un varco centralmente: Frroku libera Di Gioia che rapidissimo riesce a contrastare Magnolfi in uscita; il pallone arriva sulla destra a Bardi che si porta avanti il pallone e calcia verso la porta. La rete si muove e in tribuna c’è chi, ingannato dalla prospettiva, esulta, ma il pallone è terminato sul fondo. Al 12’ risponde la Cattolica: Barbieri controlla un pallone dai venti metri e tenta un destro che termina sopra la traversa. Passano due minuti e Rossi Lottini da destra chiede ed ottiene il triangolo a Bigozzi, che restituisce la sfera col tacco al compagno; l’esterno destro locale si trova la palla sul mancino e conclude sul fondo. È ancora Rossi Lottini, molto attivo in avvio, a rendersi pericoloso al 16’ su un cross di Bartolozzi, ma la palla termina alta. La migliore occasione dei giallorossi arriva al 18’: ancora Rossi Lottini affonda sulla destra, cross per Bigozzi che non trova la deviazione, irrompe Genova che riesce a servire Bartolozzi. L’attaccante prende posizione e tenta una sforbiciata che sarebbe destinata sotto l’incrocio se non arrivasse Dovico col suo volo elegante a mettere in corner.
    Equilibrio. Gli ultimi minuti del primo tempo si fanno più equilibrati. E al 22’ su un corner ben calciato da Bardi, Ardinghi si libera della marcatura ma non trova lo specchio. Altro brivido per i locali su un altro corner dalla destra, quando stavolta è Rabà a farsi trovare libero senza però inquadrare lo specchio. Nel mezzo c’era stato un mancino di Genova, dopo la sponda di Bigozzi, che non aveva impegnato Dovico. Infine l’ultimo tentativo del primo tempo, al 33’, è di Bartolozzi, che si vede deviare il suo tiro improvviso dall’interno dell’area sul fondo da un difensore.
    Mossa. Ad inizio ripresa Alla e Somigli provano ad aumentare il peso offensivo. E, oltre a sostituire Zeroni con Papalini, inseriscono Fancelli per Viganò, arretrando in mediana Rossi Lottini. Passa solo un minuto ed arriva l’uno a zero dei giallorossi: proprio Fancelli recupera un pallone, consegnandolo a Bartolozzi, il quale da destra disegna una traiettoria che sembra indirizzata verso la testa di Bigozzi. Quest’ultimo non arriva a deviare di testa, ingannando però Dovico, che non riesce ad intervenire. È l’uno a zero dei giallorossi. E nei minuti seguenti i locali legittimano il vantaggio, provando a blindare il successo. Al 41’ Fancelli si smarca bene e calcia di potenza (ma centrale) col destro: Dovico blocca. Al 42’ un cross di Bartolozzi dalla destra trova Rossi Lottini libero sulla sinistra; questi dà a Fancelli che davanti a Dovico calcia però sopra la traversa. La Lastrigiana interrompe il predominio locale al 44’ con una punizione di Bardi dalla distanza che termina sul fondo, poi al 45’ altra ghiotta opportunità per la Cattolica. Papalini da centrocampo lancia in profondità per Bigozzi che sfugge alla difesa ospite e davanti a Dovico tenta il pallonetto senza però inquadrare lo specchio. Dopo un’altra punizione di Bardi (palla stavolta sopra la traversa), al 49’ arriva il pareggio biancorosso: Leoncini “scippa” il pallone a un centrocampista di casa e serve turbo-Di Gioia a sinistra; il rapido attaccante entra in area e mette dentro un buon pallone; dopo il tentativo di respinta non riuscito dalla difesa locale, arriva lo stesso Leoncini che si aggiusta il pallone sul destro e con un cocktail di potenza e precisione batte l’incolpevole Magnolfi.
    E ora? Appunto, eccoci a quanto detto nell’incipit. Né la Cattolica né la Lastrigiana si accontentano. Apparentemente gli ospiti sembrano ripiegare la testa sotto il guscio. Ma in realtà i ragazzi di Di Francesco continuano a puntare la difesa ospite con taglienti azioni in velocità. Al 53’ Frroku è bravo a difendere palla spalle alla porta e a girarsi, ma Magnolfi blocca. Al 55’ da sinistra Fancelli serve Bartolozzi, tocco di prima per Bigozzi che calcia sul fondo. Sullo stesso rinvio la difesa ospite non è impeccabile, Bartolozzi ne approfitta per confezionare un assist prelibato a Fancelli che scatta in posizione regolare e si presenta davanti a Dovico, ma il suo destro esce di pochissimo accanto al secondo palo. Al 58’ un cross di Ardinghi da sinistra per poco non trova pronto alla deviazione Torniai. E al 64’ ecco l’azione decisiva: Di Gioia riceve a metà campo e parte, come al solito, in velocità; il numero 11 serve il pallone coi giri giusti a Bardi, che davanti a Magnolfi lo supera con un fantastico pallonetto. Rimane qualche dubbio sulla posizione del numero 7 ospite al momento del passaggio, ma tanto l’azione che la realizzazione sono da applausi. Scossa, la Cattolica reagisce. Maliqaj prova in cabina di regia a dirigere e la squadra palleggia pure bene, ma il muro difensivo ospite (rinforzato anche dall’ingresso di Santi per Bardi) tiene. E sul taccuino del cronista finisce soltanto un destro di Bartolozzi sopra la traversa. Al triplice fischio è festa biancorossa.
    Giudizi. Davvero una prova superlativa per i ragazzi di Di Francesco. La Lastrigiana vista a Soffiano può sicuramente ambire a scalare la classifica nelle prossime settimane. Ardinghi &Banti formano una coppia invalicabile al centro della difesa, Mugnaini e Torniai contengono e spingono con efficacia. Raba assorbe il gioco avversario, Grossi cura minuziosamente le due fasi. Frroku è bravissimo con e senza palla. E la palma dei migliori in campo va divisa tra i due marcatori Bardi (pericoloso con le sue incursioni e sulle punizioni), Leoncini (l’azione del pareggio è sintomatica della sua straordinaria prova) e Di Gioia (entrato nelle due azioni delle reti e in tantissime ripartenze). Nella Cattolica Falaschi ha contenuto bene Di Gioia nel primo tempo, Zannino ha sventato alcuni contropiedi pericolosi. Bene in avvio Genova e Barbieri, il tridente Bigozzi-Bartolozzi-Rossi Lottini ha lavorato molto senza però riuscire a capitalizzare.
    C.D.B.

    San Michele Cattolica Virtus-Lastrigiana: 1-2
    SAN MICHELE CATTOLICA VIRTUS:
    Magnolfi, Zeroni (36’ Papalini), Sepe, Barbieri (61’ Righi), Falaschi, Zannino, Rossi Lottini, Genova (52’ Maliqaj), Bartolozzi, Bigozzi, Viganò (36’ Fancelli). A disp.: Soccodato, Duranti, Micheli, Travagli, Mazzi. All.: Mirko Alla e Dino Somigli.
    LASTRIGIANA: Dovico, Mugnaini, Torniai, Raba, Ardinghi, Banti, Bardi (66’ Santi), Grossi (55’ Rossi), Frroku (58’ Ciappi), Leoncini, Di Gioia. A disp.: Mannini, Ballini, Nencini, Vichi, Marano, D’Alessandro. All.: Lorenzo Di Francesco.
    ARBITRO: Martina Calvetti di Firenze.
    RETI: 36’ Bartolozzi, 49’ Leoncini, 64’ Bardi.
    NOTE: ammoniti Leoncini al 13’, Raba al 37’, Ardinghi al 60’, Torniai al 67’, Bartolozzi al 70’. Corner 4-3. Recupero 1’+4’.



















































    <