Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    20/11/2018 - 21:26:25

    Prima cat. Gir.A, ribaltone in vetta, cade ancora il Forte dei Marmi






    Al comando la nuova coppia Serricciolo-Tau calcio tallonata dall’ambizioso Don Bosco Fossone

    Il nono turno del girone di prima categoria è stato caratterizzato da diverse sorprese dei sette successi casalinghi sulle otto gare in programma, la più sorprendente è stata la seconda sconfitta in altrettante trasferte dell’ex capolista Forte dei Marmi che crolla in casa del Ponte a Moriano. Hanno beneficiato dello scivolone del club versiliese le immediate inseguitrici Serricciolo e Tau calcio vittoriose nei turni casalinghi rispettivamente contro il Gorfigliano e Folgor Marlia, in scia delle nuove leader staccata di un punto si colloca il Serricciolo che rimanda battuto le ambizioni dei Diavoli Neri di Gorfigliano. Fuori dalla griglia dei play off fanno punti il River Pieve contro la Tirrenia, e la rinfrancata Torrelaghese con l’Orentano. Nel quintetto per non retrocedere acuto interno dell’Acquacalda sul Capezzano e nessun vincitore nell’unico pareggio della giornata tra il Marginone e lo Sporting Bozzano.
    Secondo semaforo rosso per la formazione versiliese di mister Giacomo Vannoni, tornato dalle due trasferte senza nessun punto abbandonando per il momento la vetta del girone. “Ringraziando” il Ponte a Moriano le due immediate antagoniste Serricciolo e Tau calcio balzano su gradino più alto del podio smarcando il loro compito di giornata con differenti prestazioni. I galletti lunigianesi sotto la regia di un stratosferico Shqypi già nella prima frazione di gioco avevano messo in chiaro le intenzioni sul match dell’Arcinaso, contenimento e gestione è stata la formula del mister lunigianese Paolo Bertacchini per tutta la ripresa. Per l’altra capolista Tau calcio il successo è stato ottenuto dopo una veemente rincorsa durata tutta ripresa contro il fanalino del girone Folgor Marlia, prima per rimediare il doppio svantaggio e dopo per difendere la clamorosa rimonta. L’accreditata compagine vera macchina da gol(19 centri) del club di mister Cristiani, raggiunto il vertice del girone i lucchesi sono concentrati nel dare continuità all’obiettivo prefissato alla vigilia del torneo, quello di essere concreti protagonisti della categoria fino in fondo. In seconda fila troviamo il Don Bosco Fossone al terzo successo consecutivo, dove nel secondo doppio turno vincente casalingo contro l’ostico Staffoli ha messo in mostra ancora una volta la compattezza del team di mister Massimiliano Incerti, difesa difficilmente superabile, una delle migliori del campionato con solo otto reti subite e senza dubbio ottimi temi tattici sviluppati dallo staff carrarino. Rimane nei fondali della classifica la Tirrenia che pur sconfitta (la terza consecutiva) tiene vivo il confronto in garfagnana contro l’ambizioso River Pieve. Il particolare e difficile momento del team di mister Dario Martinelli dove le cause principali sono gli infortuni e le squalifiche di alcune pedine dello scacchiere giallo blu. A breve la dirigenza del club interverrà sicuramente nel ritoccare l’organico attuale in prospettiva almeno nella parte finale del girone di andata. A completamento della giornata da segnalare il secondo successo consecutivo della Torrelaghese di mister Massimiliano Bucci,i tre punti incamerati contro l’Orentano permettono al bomber Leonardo Cantoni di mettere in una zona di sicurezza i compagni, a sole quattro lunghezze dalla griglia del girone degli spareggi. Infine un po di ossigeno per l’Acquacalda di mister D’Aurelio respirato contro il Capezzano Pianore test puramente in chiave salvezza per entrambe i club. Pareggio con quattro gol tra il Mariginone in piena lotta per i play off e lo Sporting Bozzano coinvolto nell’altra lotta quella per evitare i play out.

    a cura di Bruno Fazzini