Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    JUNIORES REGIONALI ELITE PROLIVORNO SORGENTI - ATLETICO CENAIA 4 - 2





    ProLivorno1919Sorgenti-Atletico Cenaia:4-2
    ProLivorno: Catastini(46’Stefanelli), Marchetti, Giovannoni, Bani, Rosato, Galeazzi, Figaro( 63’Galerotti), Filippi, Casalini(73’Consani), Leoni(86’Di Stefano), Curcio(76’Ramacciotti).
    A disp. Razzauti Grillo. In panchina Verzoni Fabio.
    Atl. Cenaia: Fabeni, Garofalo(73’Pellegrini), Barducci, Grillo Marceddu, Colombani, Neri, Cirinei, Paggini(58’Girolami), Turini, Ribaudo, Cibeca. A disp. Guidetti, Sparaciari, Paoli, Vannini, Allajsufi, De Dominicis, Scuglia. Allenatore: Taccola Roberto.
    RETI: 14’Bani, 29’Leoni, 38’Galeazzi, 53’GrilloMarceddu, 56’Turini, 79’Leoni.
    ARBITRO: Poggianti Andrea di Livorno.
    NOTE: ammoniti Rosato, Casalini, Curcio, Colombani. Angoli 7-4. Recupero 1+3.
    Dopo la batosta di sabato scorso i ragazzi della ProLivorno ospitano al Cini la temibile formazione dell’Atletico Cenaia. Mister Attanasio, squalificato, è costretto a seguire la partita dalla tribuna al suo posto in panchina Fabio Verzoni. Dopo 2 mesi si rivede tra i pali Catastini che però all’intervallo è costretto a lasciare il posto a Stefanelli. La ProLivorno parte con un buon possesso palla ma la prima occasione è per gli arancioni che conquistano un calcio di punizione sulla laterale di sinistra non lontano dalla bandierina del corner. Siamo al 6’ di gioco, punizione calciata in mezzo con traiettoria insidiosa, Catastini allontana con i pugni. Al 9’ Filippi entra in area da sinistra, nell’uno contro uno viene toccato sul piede destro e cade, Poggianti fa cenno di proseguire. All’11’ punizione Cenaia sulla trequarti, la difesa allontana. La ProLivorno attacca sulla laterale di destra con Casalini che conquista il primo angolo della partita. Palla in area, Curcio di testa schiaccia a terra, Fabeni si oppone come può, la palla resta lì, Bani è il più rapido ad arrivarci e insacca da distanza ravvicinata, 1-0. La reazione del Cenaia non si fa attendere, Cirinei sulla destra guadagna la linea di fondo, supera l’avversario e mette rasoterra sul primo palo, Turini ci arriva in scivolata ma la palla termina fuori dallo specchio di porta. La ProLivorno mantiene una certa supremazia nel possesso palla, ma il Cenaia non permette ai livornesi di creare pericoli dalle parti di Fabeni. Al 29’ Giovannoni recupera palla a sinistra e serve Galeazzi in mezzo, il regista vede il taglio di Leoni dalla destra e lo premia con un filtrante dietro la linea difensiva, controllo e tocco di esterno che supera Fabeni in uscita 2-0. Il Cenaia prova immediatamente a reagire. Al 31’Rosato è costretto al fallo per fermare una ripartenza e viene ammonito. Al 36’ Casalini sulla destra supera l’avversario e guadagna la linea di fondo, palla tagliata in mezzo e messa in angolo da un difensore che anticipa tutti. Dal corner Galeazzi disegna una traiettoria troppo lunga, Casalini ci arriva prima che la palla esca in fallo laterale, entra in area e nel tentativo di dribblare l’avversario cade a terra, Poggianti indica il dischetto. Galeazzi spiazza Fabeni e segna il 3-0, punteggio col quale si andrà al riposo. Si rientra e come già detto nelle file di casa c’è l’avvicendamento dei portieri, il ginocchio di Catastini non sembra ancora aver assorbito l’infortunio. Nell’intervallo mister Taccola sembra aver caricato a dovere i suoi ragazzi che ripartono con un piglio differente. Già al primo di gioco si affacciano dalle parti di Stefanelli, con Cibeca che di testa indirizza verso la porta, Stefanelli è attento e blocca. Un minuto dopo ancora Cenaia in avanti, Turini da destra mette rasoterra sul dischetto, Stefanelli si tuffa e blocca la palla. Al 6’ punizione sui 20mt a destra per gli ospiti, Grillo Marceddu calcia a rete, la barriera si apre e la palla leggermente deviata rimbalza a terra e supera Stefanelli. 3-1. Il gol dà la carica agli arancioni che 3’ minuti dopo segnano ancora con Turini che su calcio d’angolo si libera dalla marcatura e di testa indirizza all’incrocio. 3-2 e partita riaperta. Primo cambio tra gli ospiti, esce Paggini al suo posto Girolami. Il centrocampo della Pls appare in difficoltà e fatica a riprendere le redini del gioco. Punizione dalla laterale destra per il Cenaia, Stefanelli blocca in presa. Cambio tra i locali, esce Figaro ed entra Galerotti. 19’ cross da destra per il Cenaia, Stefanelli blocca in 2 tempi. Il Cenaia tira il fiato e si rivede la Pls. Punizione da metà campo di Galeazzi, palla sul secondo palo, Leoni ci arriva con i tempi giusti ed impatta di testa incrociando troppo la traiettoria, di poco fuori. 28’ un cambio per parte, Garofalo lascia per Pellegrini, Casalini per Consani. La Pls si ridisegna, il nuovo entrato si posiziona basso a sinistra e Giovannoni sale sulla linea di centrocampo con Galerotti dietro i due attaccanti rimasti. Il nuovo schieramento da maggior controllo in mezzo ai padroni di casa. Al 31’ Curcio lascia per Ramacciotti. Al 34’ Leoni segna il 4-2, con una conclusione dal limite non pulitissima ma che non lascia scampo a Fabeni. Il Cenaia sembra non avere più le forze per reagire, la Pls si chiude bene a difesa del doppio vantaggio. Verzoni si gioca il suo ultimo cambio regalando l’applauso a Leoni, autore di una doppietta, al suo posto Di Stefano. Al 40’ Galerotti ci prova su calcio di punizione dal limite, palla fuori. Siamo agli sgoccioli, Poggianti segnala 3’ di recupero. La Pls chiude in avanti e ritrova i 3 punti. Il Cenaia dopo aver reagito alla grande al triplice svantaggio cede le armi ma dimostra di meritare ampiamente i piani alti della classifica. Bella prova corale della formazione di casa che sembra aver assorbito la debacle di sabato scorso con un ottimo primo tempo e una bella reazione quando il Cenaia ha riaperto l’incontro. Su tutti Leoni, autore di una doppietta, e Galeazzi motorino di centrocampo, pregevole assist-man e freddo rigorista.
    Elio Brilli