Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    SECONDA CATEGORIA GIR. L OLMOPONTE AREZZO - INDOMITA QUARATA 2 - 1





    OLMOPONTE: Casini, Galli, Peruzzi, Sadotto, Vicidomini,Bartolini, Banelli, Borgogni,Caneschi, Menguzzo, Pecorelli a disp.: Basagni, Ricciarini, Francesconi, Tenti, Cannata, Neri,Rossi, Salvietti, Castellucci All.Davide Nofri

    INDOMITA QUARATA: Barbagli, Buricchi, Benci, Banchetti, Pilastri, Giangeri, Gioka, Casini, Gattobigio, Lapini a disp: Angiolini F., Barbini, Carboni, Stella, Angiolini M., Galantini, Cerofolini, Castaldo all. Andrea Ruscio

    Arbitro: Antonio Ferri Gori, Sez.di Arezzo

    Tante emozioni, tanto spettacolo tanto gioco tra due formazioni tre reti segnate un rigore fallito tre realizzazioni mancate a portiere superato, 2 espulsioni: la sintesi di un incontro non raccomandabile ai cardiopatici; due squadre che entrambe meriterebbero di giocare in categoria superiore: ha avuto la meglio l’Olmoponte che ha saputo dosare energie mentali e fisiche, ma ha rischiato il pari sbagliando clamorosamente a porta vuota. Derby stracittadino dal fascino particolare tra due formazioni con motivazioni diametralmente opposte per la conquista di punti pesanti: i padroni di casa per mantenere la vetta della classifica insidiata dal Montemignaio dopo il pari di Badia Agnano e proseguire la striscia positiva di 16 risultati utili consecutivi: gli ospiti per ridurre il gap (-12pp) ed iniziare la scalata con la speranza di salire ai piani apicali; ben attrezzate entrambe per un campionato di vertice, il Quarata ha mostrato qualche imprevista debacle ; forzate e importanti assenze per entrambi gl schieramenti Bertini e Dragoni per i padroni di casa la punta centrale Aliberti per gli ospiti. Si gioca al “Luciano Giunti” di Arezzo, ben curato nel terreno, in una giornata tiepida. Fischio d’inizio ed al primo affondo il lancio di Menguzzo trova smarcato Pecorelli che dal limite mette inesorabilmente alle spalle di un sorpreso Barbagli la rete fulminea al primo minuto di gioco. Reazione immediata degli ospiti che comprimono la difesa locale ed all’8’ l’atterramento in area di Lapini, viene punito con un perentorio calcio di rigore battuto con eccessiva sicurezza da Buricchi che manda a lato la sua rasoiata; gli ospiti spingono sulla metà campo avversaria ed al 21’ la rovesciata di Pilastri sfiora la traversa; al 30’ la prima occasione per il raddoppio di Pecorelli che parte da centro-campo e supera tutta la difesa, anche il portiere, ma il suo diagonale a porta spalancata viene fermato dal ritorno imperioso di Pilastri; al 32’ sempre gli ospiti con Casini si portano davanti al portiere e lo impegnano con un intervento in due tempi; al 35’ il pari meritato del Quarata con Gattobigio che in acrobazia anticipa con un malizioso tocco, l’uscita di Casini e lo trafigge per il pareggio; al 43’ Pilastri costringe Casini ad un difficilissimo intervento; al 45’ viene improvvidamente fischiato un fallo su Caneschi, lanciato a rete, senza la concessione della norma del vantaggio. Si va al riposo in perfetto equilibrio ed alla ripresa del gioco sono i locali ad assumere le redini del gioco ed al 50’ torna in vantaggio la squadra di Nofri con una magica punizione di Caneschi deviata in porta dalla barriera; al 57’ gli ospiti con Casini si rendono minacciosi con una bella rovesciata che sfiora la traversa; al 60’ la doppia ammonizione di Gioka costringe il bravo fischietto aretino alla sua espulsione; al 62’ Caneschi lanciato a rete supera anche il portiere ma il suo tiro viene recuperato sulla linea da un difensore; i locali sfruttano la superiorità numerica ed al 74’ e’ ancora Pecorelli che parte in contropiede supera i difensori ma ancora una volta manca la facile occasione; al 75’ Lapini lanciato a rete viene cinturato, da ultimo uomo, da Galli, espulso correttamente dal direttore di gara, ristabilendo la parità numerica. Finale al cardiopalma con la formazione ospite che attacca a testa bassa ogni spazio difensivo, chiuso ermeticamente dai ragazzi dell’Olmoponte con difficoltà, difendendo con ordine una vittoria meritata ma sofferta nel finale, dove ancora una volta i locali hanno l’opportunità di aumentare il vantaggio ma due grandi interventi di Barbagli su Menguzzo, ben lanciato a rete, trovano una porta invalicabile.

    CALCIO+OLMOPONTE: Vicidomini,Caneschi, Menguzzo, Pecorelli

    CALCIO+QUARATA: Barbagli, Gattobigio, Banchetti,Lapini

    Carlo Benucci Addetto Stampa Olmoponte