Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    GIOVANISSIMI REGIONALI GIR.C SANGIOVANNESE - SETTIGNANESE 0 - 4





    La Settignanese espugna il campo della capolista e restituisce con gli interessi il danno subito alla prima di campionato dalla Sangiovannese. Uno zero a quattro rotondo che non ammette repliche; i punti di vantaggio per la capolista sono ancora rassicuranti, ma il campionato è lungo e sarà compito del tecnico Manzuoli di far dimenticare in fretta ai suoi ragazzi questa domenica difficile. La Settignanese invece, con questa impresa, si porta in una posizione di classifica invidiabile, ad un sol punto dal secondo gradino.
    La Sangiovannese, davanti al numero 1 Billi, si dispone con Orpelli a destra, al centro Filippi e Gerardi a sinistra Martino, Giustelli davanti alla difesa con gli interni di centrocampo Di Fratta e Nannoni e il tridente offensivo con al centro Avolio, a destra Moracci a sinistra Fabbri; risponde la Settignanese con Ugolini fra i pali, a destra Torniai a sinistra Esteban , centrali Monti fa lo stopper e Tongiani il libero due passi indietro, schermo della difesa Magnolfi, interni in mezzo al campo Urbinati e Timori, a destra Sestini, centravanti Di Gaudio a sinistra (Bum-Bum) Bevicini; la Sangiovannese deve fare a meno del capocannoniere squalificato Ungheria mentre agli ospiti mancano Barbieri e Capecchi
    Che la partita sia intensa lo si vede dal primo istante, ciò che non ti aspetti è che la capolista subisca sul proprio terreno l'imposizione del gioco con un dominio in ogni parte del campo.
    La determinazione feroce con cui i ragazzi di mr Romei arrembano gli spazi è notevole, pressano continuamente i terzini e recuperano quasi tutti i palloni a centrocampo, obbligando i locali a rilanciare e impedendo loro gli scambi con marcature asfissianti e precise, e portando spesso il pressing fino all'area di rigore avversaria.
    Bevicini a sinistra manda costantemente in crisi la linea difensiva avversaria, salta sistematicamente Orpelli che però non viene mai aiutato dai suoi interni perché pressati anche loro . Al 2do min angolo da sinistra per gli ospiti Urbinati mette su Di Gaudio che spizza poco oltre il 2do palo arriva di testa Magnolfi che però non trova la porta.
    È il preludio al primo gol dopo altri 2 angoli consecutivi, ancora Urbinati da corner, cross tesissimo sul portiere che coi pugni manda la palla a campanile, pallone verticale altissimo, l'unico che sceglie il tempo giusto è il falco Di Gaudio che di testa mette la palla all'angolo basso sul primo palo. 1 a 0.
    Locali che non reagiscono subito anche perché la belva rossonera non aspetta, pronti al centro ricomincia a martellare la difesa Sangiovannese, ancora uno spunto da sinistra di Bevicini incontenibile dribbla con una sterzata secca 2 avversari ma calcia al lato.
    Il raddoppio è maturo , Sestini a destra servito da Torniai rientra e calcia forte ma viene contratto, riprende palla Urbinati e lancia ancora a sinistra, palla deviata in angolo . Ancora Urbinati dalla bandierina, cross che viene respinto corto da un difensore, sulla sfera si avventa Monti, salito come torre in area, e da pochi passi batte Billi.
    Siamo al 12mo del primo tempo
    La squadra di mr. Manzuoli prova una reazione, combatte su ogni pallone, ma la sua azione oggi è sterile, mentre le ripartenze dei Covercianini affondano come lame nel burro; al 20mo parte in contropiede, dopo un angolo senza esito per i locali, Magnolfi azione alla mano per Urbinati, ancora Sestini e siamo già davanti all'area di rigore avversaria tiro di Urbinati ribattuto, ma è già salito sulla 3/4 Magnolfi che recupera serve Timori che di precisione allarga a sinistra a Bevicini che entra in area scarta Gerardi e spara su Billi mangiandosi un gol fatto.
    Il resto del primo tempo riserva solo due uscite di Ugolini per recuperare palloni poco pericolosi.
    Il 2do tempo è la fotocopia del primo, i blu di casa cercano con alcuni accorgimenti tattici di riproporsi in avanti, ma l'undici di Settignano non da respiro, recupera subito ogni pallone, prende un fallo laterale ancora a sinistra, Esteban per Bevicini che fa scappare Di Gaudio in posizione di ala che scende entra dal vertice e mentre tutti si aspettano il cross per gli accorrenti Timori e Sestini, scarica un missile di sinistro che piega le mani a Billi per la terza volta, 3 a 0 al 5to del 2do tempo.
    La Sangiovannese capisce che non può recuperare, mr Manzuoli prova ad attingere forze fresche dalla panchina ma on riesce a cambiare il corso della gara.
    Al 22mo scappa ancora Bevicini, cross perfetto a centro area Sestini non incorna per un soffio. Anche gli ospiti operano alcuni cambi, al 15mo fanno entrare Vacirca (ex Sporting arrivato a dicembre) e poco dopo Garcia (ex Galluzzo), più avanti entrano anche Rossi, Triki, Favati.
    Al 28mo azione importante a destra cross basso per Vacirca che spara fuori, dopo 1 minuto Bevicini entra in area di prepotenza da sinistra rimette al centro ma il tiro del 9 rossonero viene ribattuto da un grande Billi.
    Al 33mo prima azione degna di nota della Sangiovannese, scambio a destra in contropiede, e Nannoni scarta anche Ugolini uscito alla disperata, ma Tongiani para letteralmente con i piedi tuffandosi in spaccata e mettendo in angolo; dal corner l'azione metteva la Sangiovannese in grado di tirare da pochi passi , ma Ugolini bloccava a terra da campione.
    Al 3zo, dei 6 minuti e mezzo di recupero (causato delle molte sostituzioni) Vacirca scambiava con Garcia ed entrava in area centralmente sul primo tiro Billi faceva il miracolo , ma sulla respinta ancora Lorenzo Vacirca non perdonava, 4 a 0.
    La partita finiva lasciando il sapore dolce di un tenero sole a riscaldare i cuori rossoneri e l'amarezza della sconfitta per i Valdarnesi.
    Migliori in campo , Bevicini inarrestabile, Di Gaudio e Monti , ma una citazione la merita anche Magnolfi. Per i locali , soprattutto Billi e Avolio.

    a cura di Settignanese04