Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    ALLIEVI B REGIONALI MERITO BIBBIENA - NAVACCHIO ZAMBRA 2 - 1





    Il Bibbiena trova contro un combattivo Zambra la sua quarta vittoria di fila sul terreno amico, ma deve moltissimo alle assurde condizioni meteo e del campo. Tre giorni di neve e pioggia hanno reso il campo del Bibbiena un acquitrinio. Il signor Pino decide di far giocare ugualmente e ne esce una partita folle dove ogni pozza può significare un gol fatto o subito.
    I padroni di casa si schierano con un 4 4 2 che, in pratica, è un 4 5 1 con il solo Cincinelli in avanti a fare reparto e affidano alle sole ripartenze il loro gioco offensivo. Lo Zambra si schiera con un 4 3 3 che, alla resa dei fatti, è un 4 2 1 3, con l'offensivissimo Fenzi dietro il tridente. In campo non si sta in piedi e sembra una partita di calcio saponato. Parte comunque bene lo Zambra che chiude il Bibbiena nella propria area, ma già dal primo capovolgimento di fronte i blu granata di casa colgono un clamoroso palo. Sotto il diluvio però, è lo Zambra a passare in vantaggio con un colpo di testa sottomisura di Fenzi su cross di Pagni. Allo scadere arriva il pareggio del Bibbiena con un bel diagonale di Cincinelli, dopo un duello corpo a corpo nel fango perso dalla difesa azzurra. La ripresa parte sempre sotto il diluvio e due episodi cambiano la partita: in una sola azione lo Zambra fa i conti con la sfortuna: tiro e paratona di Palazzini, traversa sulla respinta e, sul rimpallo, tre conclusioni da pochi metri a botta sicura respinte sulla linea di porta dal muro umano del Bibbiena. Ma la legge dice gol sbagliato, gol subito. Una entrata molto brutta non sanzionata leva Ruffi dal campo e, nella mischia susseguente, anche Pagni. Con due uomini fuori dal campo il Bibbiena butta palla in area e trova una spizzata per la comoda presa bassa di Cervelli. Ma la palla viscida invece gli sfugge passandogli prima tra le braccia, poi tra le gambe e si ferma sulla linea di porta per il comodo gol di Parati. Unico fatale errore in un'ottima partita. Come se la beffa non fosse sufficiente, subito dopo viene concesso un giusto rigore al Bibbiena ma Cincinelli lo spara sulla traversa e, sulla ribattuta si fa male Gori, costretto anche lui ad uscire. Scampato il pericolo, lo Zambra si butta in avanti ma Palazzini è miracoloso a salvare il risultato almeno in due clamorose occasioni. Con tutti i ragazzi sfiniti, la partita termina con il Bibbiena che festeggia e l'ambulanza a bordo campo per un ragazzo dello Zambra.
    In sintesi il risultato più corretto sarebbe un pareggio, ma esce sconfitto lo Zambra, penalizzato oltremodo dalla impossibilità di utilizzare il suo classico gioco palla a terra e, nel fango, viene invece premiata la maggiore muscolarità dei ragazzi Aretini.

    I migliori:

    Per il Bibbiena il migliore in assoluto è Cincinelli, a cui si aggrappano gli altri 10, tutti a fare legna per lui. La punta, solo contro due, riesce sempre a combinare qualcosa di buono e a segnare da vero bomber. Benissimo anche il miracoloso Palazzini. I tre punti del Bibbiena passano anche attraverso i sui guanti.

    Per lo Zambra il migliore è Fenzi. Sia per il gol che per la duttilità in entrambe le fasi. Bene anche Pagni a lottare in mediana, spesso in inferiorità numerica.

    L'arbitraggio è non valutabile, dato che ogni contrasto su questo campo poteva essere tanto involontario quanto da rosso: non si stava in piedi. Giusta la valutazione sul rigore e sui fuorigioco.

    Commento di Calcio Pisano, il blog di pallone rossocrociato