Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    2 cat. A, Pietrasanta è fuga vera, un buon Filvilla esce a testa alta






    Il Corsanico perda terreno frenato dal Lido
    Cinque club il lotta per un posto nei play off
    La Filattierese rivede la luce della salvezza
    Monzone-Romagnano : nel fango del Giannetti il terzo giocatore tra i pali para il rigore

    La quinta giornata di ritorno ha sancito la fuga solitaria dello Sporting Pietrasanta del fattivo presidente Serafino Coluccini che sembra prendere il volo decisivo, il soffertissimo successo contro i lungianesi del Filvilla, il contemporaneo pareggio del Corsanico in casa del Lido permette ai versiliesi di portare a più cinque il distacco dagli “orange”. Nella giornata dove ha prevalso il segno x di sei partite su otto, dopo la vittoria della capolista si segnala il poker di gol della Filattierese sui blu cerchiati del Cerreto che permette ai giallo verdi di uscire dal tunnel dei play out sfruttando i pareggi di tutte le concorrenti. Nella zona play off Romagnano(terza forza) e Lido incrementano anche di un solo punto la classifica, l’Atletico Podenzana mantiene ancora il posto utile nella griglia degli spareggi con una lunghezza di vantaggio sui carrarini dell’Atletico. Grande affollamento nel centro e media classifica, dove le distanze tra le cinque squadre coinvolte sono racchiuse in tre punti con doppia vista sui play off e play out. L’unica a conquistare l’intera posta del quinto turno di ritorno delle sette sorelle è la Filattierese che inizia a intravedere la luce della salvezza diretta, rifila una quaterna di reti al Cerreto dove i blu cerchiati sono sempre invischiati nella zona rossa. Il terzo successo in quattro gare proietta i giallo verdi di mister Tiziano Cassaini verso il principale obiettivo del sodalizio lunigianese quello di raggiungere quanto prima la salvezza diretta, le dieci rimanti giornate saranno senza dubbio il banco di prova per la permanenza nella categoria, il calendario mette quattro gare in casa e sei fuori le proprie mura. Giornata interlocutoria per le compagini della lunigiana, a tre punti dall girone play off rimane in corsa la Fivizzanese che strappa un pareggio in casa della pericolante Fortis, i medicei nell’infinita altalena di gol vengono raggiunti nel finale dai lucchesi targati per l’ennesima volta dallo specialista Marzio Luisotti. Pareggio che permette al team di mister Aldo Poggi di rimanere in piena corsa per portare a casa per il secondo anno consecutivo il traguardo dei spareggi. Torna dalla trasferta insidiosa di Ricortola con un punto i rosso blu del Mulazzo, punto che permette al club di mister Fabio Bellotti di lottare per una qualificazione nel girone che conta, Stefano De Angeli & soci ribaltano il doppio svantaggio dei nero verdi con il solito Baciu e lo scatenato Bregasi nel recupero viene premiato il forcing finale dei massesi con l’incornata di Angeloni. Visto il pareggio della diretta concorrente Fortis il gap dalla formazione di Camaiore rimane sempre quello di cinque punti, con dieci turni da smarcare l’impresa del club di mister Rossano Brizzi il “miraggio” dei play out è ancora possibile.
    Stesso esito anche per i dragoni del Monti che divide la posta in palio nella mitica “Fossa dei Leoni” contro i padroni di casa dell’Atletico. Il pirotecnico pareggio dopo una piacevole partita premia il carattere dei “veneliesi” di mister Andrea Bartolini con l’ennesimo sigillo dell’icona del calcio lunigianese quale l’intramontabile Andrea Caldi. Nella pancia della classifica oltre all’asse Fivizzano-Mulazzo-Monti si avvicina un’altra sorella la Filattierese che il netto successo sul Cerreto ha permesso di agganciare al confine dei play out i cugini del Filvilla. I giallo neri di mister Andrea Albareni arrivavano a Pietrasanta con una mini serie positiva di tre risultati utili due pareggi interni un convincente acuto nel derby di Monzone. Dopo il match con la capolista vinto dalla formazione di mister Gabriele Mazzei le “vespe” sono usciti dal sintetico del Pedonese con unanimi consensi e lusinghe da parte dell’entourage pietrasantino, invece ritornati a Villafranca senza punti con tanto rammarico, pesa come un macigno un gol annullato nelle prime battute di gioco e parecchie discutibili decisioni del direttore di gara nell’arco dell’attesa sfida. Infine capitolo Monzone, i granata di mister Luciano Guelfi scesi in campo contro il quotato Romagnano in formazione risicata tengono vivo il match fino all’interminabile recupero, dove per varie sequenze tra infortuni e squalificati Mastroci (terzo giocatore in porta) neutralizza il tiro dagli undici metri di un certo Costa mantenendo la parità maturata con i due gol scaturiti ad inizio e metà ripresa. Praticamente epilogo positivo per la squadra del Lucido, che rimane appaiata alle cugine Filattierese e Filvilla, senza dubbio quella del “Giannetti” pagina di calcio d’epoca da raccontare ai posteri.

    a cura di Bruno Fazzini

    Nella foto i giallo neri del Filvilla


    Il Corsanico perda terreno frenato dal Lido
    Cinque club il lotta per un posto nei play off
    La Filattierese rivede la luce della salvezza
    Monzone-Romagnano : nel fango del Giannetti il terzo giocatore tra i pali para il rigore

    La quin