Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    GIOVANISSIMI REGIONALI ELITE TAU CALCIO - SCANDICCI 3 - 2





    Il big match della domenica si disputa sul campo di Altopascio tra la capolista imbattuta Tau e la diretta inseguitrice Scandicci.
    Spalti gremiti, giornata splendida, temperatura gradevole e squadre concentrate anche in fase di riscaldamento, è il giusto mix che serve per garantire lo spettacolo per tutti i 70 minuti.
    Padroni di casa in tenuta bianca e ospiti con la classica uniforme blue.
    I primi minuti di gioco servono alle due compagini per prendere le misure, studiarsi e decidere le giuste marcature.
    La coppia Ongaro-Warid è affidata alla coppia di centrali Quilici e Ceccarelli con Giannotti in raddoppio di marcatura sul velocissimo Warid.
    Giannini e Hoxhaj sulle corsie laterali controllati da Di Vita a sinistra e Giannotti a destra. Dietro le punte Galli cerca di smistare i palloni che giungono dalle retrovie.
    In difesa Carone si prende cura di Manfredi mentre Coveri marca stretto Tirinnanzi. Toti ha un buon da fare prendendo la marcatura di Rocco, giocatore imprevedibile e fantasioso. Alecce su Vitrani.
    Parte bene lo Scandicci che conquista subito metri e si porta nelle zone calde del campo con Warid e Hoxhaj che guadagnano due corner. Dai tiri d'angolo però non scaturisce niente di particolarmente pericoloso.
    Il primo sussulto per il Tau avviene al decimo quando Bartolini recupera palla a centrocampo e appoggia a Cecilia che lancia lungo per Manfredi ma Carone lo recupera e appoggia indietro a Bruni sventando di fatto il buon fraseggio dei locali.
    Cinque minuti dopo dalla sinistra Di Vita mette al centro un buon pallone sul quale si avventa ancora una volta Manfredi di testa ma la palla prende una strana traiettoria finendo alta sopra la traversa con Bruni, comunque ben piazzato.
    Poco dopo Alecce sbaglia un appoggio e Rocco ne approfitta per verticalizzare in favore del veloce Tirinnanzi, Bruni legge bene l'intenzione del numero 11 locale e lo anticipa in uscita.
    Può sfruttare anche un calcio di punizione da posizione invitante il Tau di Mister Pucci ma la conclusione di Quilici di sinistro è da dimenticare.
    I ragazzi di Mister Rosadini non stanno certo a guardare, anzi, si prodigano in manovre avvolgenti e ben costruite a partire dalla difesa per poi filtrare a centrocampo e servire le punte.
    Ottimo infatti il fraseggio tra Warid e Ongaro che s'imbucano nell'area amaranto ma Di Biagio sicuro esce in presa alta togliendo la possibilità di colpire di testa al bomber dei Blues.
    Sul ribaltamento di fronte Rocco tira in porta, Tirinnanzi è sulla traiettoria e raccoglie l'invito ma il controllo di quest'ultimo non è dei più felici e Bruni blocca la sfera.
    Ancora Tirinnanzi ci prova dal vertice destro dell'area di rigore con un tiro di sinistro senza troppe pretese e Bruni accompagna con lo sguardo la palla sul fondo.
    Lo Scandicci può usufruire di un calcio di punizione battuto da Alecce in maniera potente ma fuori bersaglio.
    Al venticinquesimo la svolta: Tirinnanzi serve sulla destra Rocco che dal fondo appoggia un ottimo pallone a Vitrani che di prima intenzione batte a rete e porta in vantaggio il Tau.
    Tre minuti dopo Vitrani si ripete sfruttando l'ottimo filtrante di Giannotti che permette al numero 7 locale di battere a rete e gonfiarla per la seconda volta aiutato anche da una leggera deviazione di Toti.
    Un uno-due micidiale dei ragazzi di Mister Pucci che, in vantaggio di due reti possono giocare in maniera più sciolta e tranquilla mentre gli avversari sono costretti a macinare gioco per raggiungere almeno il pari.
    Sul finire della prima frazione di gioco ci prova Galli dai venti metri ma la mira è da rivedere.
    A inizio ripresa Pucci lascia negli spogliatoi Tirinnanzi dolorante e inserisce al suo posto Fiorentini. I ragazzi di Mister Rosadini entrano in campo con un altro piglio e infatti dopo pochi minuti Hoxhaj tenta la conclusione che però termina sul fondo.
    Al quinto della ripresa esce anche Alecce per far posto a Paci. Grande occasione capitata sui piedi di Carone salito a colpire di testa su un corner; si ritrova la palla sul destro e scarica di potenza ma la difesa si oppone ribattendo la conclusione del gigante blues.
    Warid dà l'anima e accorcia anche a centrocampo per dar man forte ai compagni conquistando anche un calcio di punizione dopo aver subito fallo da Cecilia durante uno dei suoi sprint; batte Galli direttamente tra i guantoni di Di Biagio.
    Al quindicesimo Fiorentini offre a Manfredi una palla d'oro ma Berlincioni fa la giusta diagonale ed intercetta il lancio millimetrico in favore dell'ariete di Altopascio.
    Questione di minuti però per Manfredi il quale scatta sul filo del fuorigioco lanciato da Di Vita e scavalca Bruni in uscita con un pallonetto perfetto, Tau 3 Scandicci 0.
    Mister Pucci richiama Di Vita e Manfredi per Lleshi e Ceraolo.
    Al ventesimo lo Scandicci accorcia le distanze:con Ongaro sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla tre quarti battuta da Galli.
    Dopo il gol subito il Tau ha un'altra ottima occasione con Ceraolo che è bravo ad anticipare Carone sulla linea di centrocampo e involarsi verso l'area avversaria dove però Bruni è bravo ad uscire fuori dall'area e temporeggiare chiudendo lo specchio il più possibile e dando modo a Berlincioni di ripiegare e recuperare insperatamente la palla.
    Gol Sbagliato gol subito. Sul ribaltamento di fronte Quilici respinge un offensiva ospite ma rimane colpito a terra a centroarea, Galli dai 30 mt calcia e trova sulla sua traiettoria Hoxaj che stoppa male la palla ma che va a finire sul piede forte di Warid che di prima insacca alle spalle di Di Biagio ed accorcia ulteriormente le distanze tra le proteste dei ragazzi di Pucci che chiedevano a gran voce il fallo sul loro capitano ancora a terra.
    Finale di gara infuocato, Scandicci alla ricerca del pari e Tau visibilmente scosso per i due gol presi in pochi minuti ma più che altro per le decisioni arbitrali non sempre lucide.
    Altro fallo di Bartolini a centrocampo su Galli. Batte Berlincioni in area ma la difesa locale sventa l'offensiva ospite.
    Standing ovation per Vitrani che lascia il campo in favore di Oliva. Proprio il neo entrato s'incarica di battere un calcio di punizione dai 25 metri ma la conclusione ha si la giusta potenza ma la mira non è delle migliori. Rosadini richiama Berlincioni per far posto a Oliveri.
    Siamo agli sgoccioli del match ma lo Scandicci ha ancora una ghiotta occasione che capita sui piedi di Hoxaj ma nonostante l'ottima conclusione del numero 11 ospite Di Biagio ci mette del suo e devia in calcio d'angolo il potente tiro. Sul susseguente corner anche il portiere Bruni sale a colpire di testa ma la difesa del Tau sventa e rilancia in avanti ma sul controllo di palla di Oliva, Bruni entra a gamba tesa in modo scomposto sul numero 13 amaranto lasciandolo a terra dolorante. L'arbitro decide che forse, nonostante manchi ancora una manciata di secondi, è meglio chiuderla qui e sancisce la fine della disputa consegnando la vittoria ai padroni di casa che con questo risultato allungano ulteriormente sia sui rivali odierni a 12 punti e sia sulla Cattolica Virtus sconfitta a Montevarchi a 13 punti.
    Veramente formidabile la galoppata dei ragazzi di Mister Pucci che sembrano inarrestabili per tutte le squadre del girone. Caparbietà, fortuna, abilità, concentrazione,d eterminazione, tutte doti che al dream team creato dal DS Lucarelli e guidato da Mister Pucci hanno nel loro DNA.
    Da segnalare la gagliarda prova di Vitrani, autore della doppietta che sblocca la gara, della coppia centrale Quilici-Ceccarelli capaci di tamponare molte incursioni dei due bomber blues Warid (più incisivo e determinato) e Ongaro , Bartolini e Cecilia che, nonostante non abbiano servito assist come spesso accade, sono sempre pronti a intercettare e far legna a centrocampo.
    Per lo Scandicci Carone ha giocato una partita perfetta tranne la piccola sbavatura sul terzo gol del Tau dove calcola male il tempo lasciando lo spazio per la conclusione a Manfredi. Hoxaj bene l'esterno di sinistra di Mister Rosadini, lotta corre e rientra se necessario. Galli, dopo l'uscita di scena di Alecce si cala nel ruolo di leader di centrocampo e entra in quasi tutte le azioni offensive dei suoi. Warid, ben marcato e spesso raddoppiato dalla linea difensiva del Tau trova la rete del 3 a 2 e si rende pericoloso con la sua velocità e la sua determinazione. Ci crede fino al triplice fischio finale.
    Arbitraggio Signor Ursu. bene nel primo tempo dove tiene in pugno la gara, da rivedere nella ripresa, con errori di valutazione da ambo le parti, soprattutto nella convalida della seconda rete degli ospiti con un uomo a terra.