Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    ALLIEVI B REGIONALI MERITO CATTOLICA VIRTUS - FLORIA 2000 1 - 1





    Tra i segnali di riconoscimento inequivocabili di una bella partita, senza dubbio, è il fatto che al triplice fischio il pareggio lasci l’amaro in bocca ad entrambe le squadre. È così per la Catttolica di Sarti che, giocando cinquanta minuti in inferiorità numerica, ha lottato e ha tentato il colpaccio con tre tentativi su corner in pieno recupero. È così per la Floria di Zuccaro che, con una partenza razzo ha quasi raddoppiato (“vedremo” l’episodio tra qualche riga), ha collezionato alcune occasioni ghiotte e che ha colpito un palo nella ripresa.
    Moduli. Sarti schiera una formazione inedita, specialmente nella linea difensiva: come a Sesto, sono tante le defezioni e dunque davanti a Dainelli agisce la coppia Duranti-Rocchini (il primo di solito terzino, il secondo centrocampista); terzini sono Testa e Del Lungo; in mediana Cocchi è il vertice basso, fiancheggiato da Iacovitti e Severi, mentre alle spalle della coppia Marchetti-Rossi Lottini c’è il tre-quartista Frascadore. Zuccaro (che deve rinunciare al grande ex Colasuono) risponde con la sua consueta difesa a quattro: Ballini e Satta centrali, Benelli e Chiarello esterni. A centrocampo pulsa il cuore del gioco ospite grazie a Landi e Pecci e Ciabatti; Giordano da destra e Petrioli da sinistra hanno il compito di rifornire Minischetti, sempre pronto a tuffarsi caparbiamente tra i due centrali avversari.
    Primi minuti. La Floria parte meglio, decisamente. Zuccaro chiede ai suoi un pressing alto che asfissia i padroni di casa e impedisce loro di ripartire efficacemente. E con i tagli di Minischetti, Giordani e Petrioli, la difesa di casa traballa un po’. Alla prima vera occasione da rete del match gli ospiti trovano il vantaggio: su un pallone proveniente dalla destra, Petrioli lascia scorrere il pallone parallelamente alla linea di fondo mandando a vuoto il diretto avversario e dall’altezza dell’area piccola trova la coordinazione per battere Dainelli. La Cattolica continua a fare fatica in difesa e gli ospiti vanno ancora a mille: all’8’ Rocchini sgambetta lo scatenato Petrioli al limite dell’area, ben imbeccato da Minischetti. Gli ospiti chiedono il rosso (al fianco del difensore c’era l’altro centrale Duranti, ma l’attaccante della Floria si sarebbe involato da solo davanti a Dainelli), ma Baldasseroni estrae il giallo. La punizione è affidata al destro di Minischetti, il quale, mentre Frascadore (senza rispettare la distanza gli corre incontro), scocca un destro violento che, nascosto dalla barriera, si insacca alle spalle di Dainelli. Sarebbe il raddoppio, se non fosse che Baldasseroni proprio mentre l’attaccante ospite scoccava il destro ha fischiato per ammonire il numero 10 di casa. Nel tentativo successivo, Minischetti calcia rasoterra e non sorprende Dainelli che blocca a terra. La Floria cinque minuti più tardi torna al tiro con l’incontenibile Minischetti ma Dainelli para a terra.
    Pareggio giallorosso. La Cattolica entra in partita a metà frazione. I giallorossi cominciano a trovare le misure sia in difesa che a centrocampo, tuttavia la coppia Rossi Lottini-Marchetti è sempre controllata egregiamente dalla retroguardia ospite che riesce a tenere gli avversari lontani dall’area di Bartoli. Al 24’, però, sugli sviluppi di una palla inattiva, arriva il pareggio: punizione da sinistra di Rocchini, dopo una respinta la sfera schizza sulla sinistra, dove Cocchi, troppo libero, si coordina col mancino e batte Bartoli in diagonale. A questo punto la gara per qualche minuto cambia volto. La Cattolica prende fiducia e prova ad alzare il baricentro, senza però scalfire ancora la difesa ospite. Anzi, al 26’ è ghiottissima l’occasione per i ragazzi di Zuccaro: in un contropiede Minischetti si presenta solo davanti a Dainelli e prova a superarlo in pallonetto ma la palla termina di poco sul fondo. La Cattolica torna al tiro al 30’, quando Rossi Lottini appoggia per Del Lungo, che calcia potente col mancino, ma Bartoli arriva a deviare in angolo. Sugli sviluppi del corner Iacovitti serve Marchetti che manda alto. Al 31’ il solito Minischetti calcia potente ma Dainelli blocca. Sul fronte opposto, un corner di Frascadore viene raccolto con ottima scelta di tempo da Duranti che mette di poco sul fondo. Al 33’ Rocchini, già ammonito, interviene a centrocampo su Minischetti fermando un possibile contropiede ospite: secondo giallo per lui e padroni di casa in dieci. La Cattolica, nonostante l’inferiorità numerica, non smarrisce negli ultimi minuti la buona strada imboccata nei minuti precedenti, ma l’ultimo tiro in porta del primo tempo è di Landi che si vede parare il suo tiro da Dainelli.
    Ancora emozioni. Anche nel secondo tempo la gara rimane molto accesa. Il primo tentativo è ad opera di Giordani con un colpo di testa ma Dainelli para. Al 46’ ci prova Landi, con un tiro che Dainelli riesce a mettere in angolo; due minuti più tardi Minischetti si libera abilmente sulla destra e serve un cross basso sul quale è provvidenziale il salvataggio di Rossi Lottini su Petrioli. Lo stesso numero 18 ci prova col mancino, mandando il pallone alto di poco. La migliore occasione per il nuovo vantaggio della Floria arriva sui piedi di Minischetti che buca la difesa ospite da sinistra e si porta al tiro, ma colpisce il palo alla destra di Dainelli.
    Botti finali. Nel finale Sarti inserisce Gentili, Vestrini, Carfora. E la Cattolica comincia a farsi pericolosa: al 79’ Giunta triangola con Duranti e si porta al tiro senza sorprendere Bartoli che blocca sicuro. All’84’ su una punizione scodellata in area da Gentili, dopo la respinta di Bartoli, Giunta fa partire un tiro che viene deviato sul fondo. Sul corner dalla destra Duranti impegna Bartoli che è reattivo nel mettere in corner. E sul secondo tiro dalla bandierina stacca ancora Duranti, che manda la palla sotto l’incrocio, ma Bartoli vola per evitare una sconfitta che sarebbe stata davvero amara per i suoi.
    Bilancio. La Cattolica, dopo la falsa partenza, raddrizza il match e fa fronte all’inferiorità numerica (oltre che alle defezioni) con grande cuore. Conquistando un pareggio che non consente di tenere il passo del tandem di testa, ma che conferma le qualità e il carattere di questo gruppo. Per la Floria un’ottima prova che testimonia la crescita di questo gruppo. Bene tutti gli ospiti con Ballini e Satta superlativi in difesa e la cerniera di centrocampo Landi-Ciabatti, oltre all’imprendibile Minischetti e all’autore del vantaggio Petrioli. Tra i giallorossi, dopo i primi venti minuti poco brillanti, hanno ben figurato Duranti, Del Lungo, Rossi Lottini, Cocchi, Frascadore, ma in generale tutta la squadra ha cambiato passo; dopo la doppietta di Sesto, altra prova convincente per Severi, che sta rientrando dall’infortunio. Ha scontentato tutti la direzione di gara: Baldasseroni non ha convinto nella gestione dei cartellini e spesso ha lasciato troppo correre, favorendo un maggiore nervosismo in campo.
    C.D.B.

    San Michele Cattolica Virtus- Floria 2000: 1-1
    SAN MICHELE CATTOLICA VIRTUS: Dainelli, Duranti, Testa (69’ Vestrini), Severi (76’ Carfora), Del Lungo (69’ Gentili), Iacovitti (57’ Dallai), Rossi Lottini, Cocchi (49’ D’oria), Marchetti (64’ Papi), Frascadore (67’ Giunta), Rocchini. A disp.: Tarchiani, Masetti. All.: Gabriele Sarti.
    FCG FLORIA 2000: Bartoli, Benelli (54’ Catani), Satta, Ballini, Chiarello (46’ Passa), Pecci (53’ Cambo), Landi, Ciabatti, Giordano (85’ Boni), Minischetti (73’ Pinna), Petrioli (66’ Tofanelli). All.: Fabio Zuccaro.
    ARBITRO: Andrea Baldasseroni di Pistoia.
    RETI: 6’ Petrioli, 24’ Cocchi.
    NOTE: ammoniti Rocchini, Frascadore, Cocchi, Ciabatti. Espulso Rocchini al 33’ per somma di ammonizioni. Corner 5-3. Recupero 1’+5’.