Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    02/05/2019 - 23:49:01

    Seconda Cat. Gir.A, la situazione ad una giornata dal termine






    Emessi i primi verdetti, il Cerreto saluta la categoria
    Si salvano Monzone, Filvilla e Fivizzanese
    Fortis Camaiore e Monti sicuri dei play out,
    Cinque squadre a caccia della salvezza
    Ultim’ora : Salta la settima panchina in campionato, quella del Mulazzo

    Ad una giornata dal termine l’appassionante campionato di seconda categoria il campo ha emesso i primi verdetti, dopo solo un anno il Cerreto lascia la categoria, al termine di una settimana travagliata culminata con il clamoroso abbandono del mister Emiliano Bertelloni con il collaboratore Daniele Lnducci seguito da alcuni giocatori, i blu cerchiati scesi in campo ridotti all’osso rimediano una pesante sconfitta interna contro il Romagnano ad una sola giornata dal termine salutano la seconda categoria.
    Salendo dal basso al penultimo posto rimane il Monti di mister Luigi Della Zoppa che non va oltre il pareggio contro i cugini del Filvilla nel derby del “Don Bosco”, pareggio che permette ai dragoni di prepararsi per gli spareggi per non retrocedere. Mentre il punto conquistato nel finale dai giallo neri di Thomas Orsoni & soci vale la salvezza diretta. Un punto sopra stazionano i lucchesi della Fortis che passano con un poker di gol sul campo dell’Atletico Podenzana ad una lunghezza dal Mulazzo alla ricerca dei tre punti per il miglior piazzamento in previsione dei play out.
    Non riesce ad uscire dalla zona rossa il Mulazzo che incassa l’undicesima sconfitta esterna (terza consecutiva) che rischia di complicare non poco l’intera stagione, ora per il team lunigianese è decisiva la strapaesana casalinga contro il Monti per tentare il miracolo di salvarsi senza passare dagli spareggi. Chi il miracolo lo sta per completare è il Ricortola di Rossano Brizzi artefice assieme al “suo” gruppo di una invidiabile rimonta cominciata da otto partite, il terzo blitz esterno ha permesso ai nero verdi di stare un punto sopra dal girone dei play out, anche in questo contesto servirà l’ennesima impresa nell’ultimo test interno contro i versiliesi del Lido di Camaiore. A chi servono i tre punti per non rischiare di ritornare nelle paludi è la Filattierese dove andrà a far visita ai campioni dello Sporting Pietrasanta per consolidare con obbligo il decimo posto che equivale alla salvezza diretta. Risalendo ancora la corrente verso l’alto incontriamo i medicei di Fivizzano, dopo un inizio di stagione scoppiettante e una seconda parte da dimenticare la Fivizzanese del dopo Poggi ha risalito degnamente posizioni su posizioni raggiungendo l’obiettivo di rimanere in categoria, la cinquina subita nelle colline lucchesi non ha influito più di tanto alle ambizioni del presidente Maurizio Cardellini, stagione rimessa in piedi in tempi utili.
    Stessa sorte è toccata alle “vespe” di mister Andrea Albareni dove il pareggio di Monti ha certificato ufficialmente la raggiunta salvezza diretta, cammino quello dei Villafranchesi minato più volte nel loro percorso. Invece si respira aria di grande festa in riva al Lucido dove i granata di mister Luciano Guelfi battendo nel catino del “Giannetti” niente meno che i freschi vincitori del torneo, da segnalare nel finale del match l’ennesima pagina storica del calcio lunigianese, l’intramontabile Cristian Montani dove in stagione ha ricoperto più cariche e soprattutto più ruoli è stato determinate per il “suo” Monzone offrendo ai propri sostenitori il suo immancabile repertorio, immancabile perla su punizione e assist vincente per l’esperto Attuoini che decretava la meritata salvezza sul campo. I 40 punti dei lunigianesi è il frutto di tanto sacrificio ma specialmente un indelebile attaccamento ai colori sociali da diversi campionati, il Monzone del condottiero Andreino Fabiani è ritornato quello di sempre, nonostante il difficile avvio tecnico e societario.
    In compagnia piazzati al sesto posto c’è l’Atletico Podenzana inedita ma grande rivelazione del campionato, matricola che dopo i ritocchi di dicembre si è affacciata più volte dalle parti dei play off senza nessun affanno, senza dubbio il team di mister Yuri Angeli sarà ancora protagonista il prossimo anno, le fondamenta sono ben forti. Nei piani nobili gli ottimi campionati di Lido di Camaiore e Atletico Carrara hanno finito la corsa contro la “crudele” forbice, le costanti ottime prestazioni dei club di mister Maurizio Monga e Sergio Bigarani non fanno altro che certificare il buon lavoro delle due compagini, peccato per aver trovato davanti due lepri come Corsanico e Romagnano.
    A ridosso della squadra regina non hanno mollato un solo colpo la loro rincorsa al miglior piazzamento gli “orange” di Tiziano Farnocchia richiamato alla guida del sodalizio del fattivo presidente Alessandro Crovara e il nuovo Romagnano rimodellato per la categoria dall’esperto allenatore Paolo Alberti coadiuvato dal fattivo direttore sportivo Luca Bardini con l’immancabile regia della famiglia Pucci. Tra le due antagoniste allo Sportring Pietrasanta per gran parte della stagione è gia iniziata la sfida per accaparrarsi il secondo posto.
    Da quartier generale di Mulazzo arriva l’esonero dell’allenatore dei rosso-blu Fabio Bellotti, ad una giornata dal termine dove i lunigianesi sono posizionati al quartultimo posto in classifica, decidono di dare una svolta in ottica play out, a guidare la squadra del presidente Paolo Marconi è sta scelta la coppia inedita Gianluca Piastri e Michele Ghelfi quest’ultimo già in passato direttore sportivo.

    a cura di Bruno Fazzini