Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    ALLIEVI B PT-PO MERITO PONTE 2000 - MARGINE COPERTA 2 - 1





    Sabato pomeriggio in una bella giornata di sole e di sport è andato di scena l’atto finale con lo spareggio per decretare la squadra campione interprovinciale allievi B di merito delle province PT e Po.

    Davanti ad oltre 300 spettatori si sono confrontate la Margine e il Ponte 2000; successo della squadra pontigiana, confermandosi per il secondo anno consecutivo campione provinciale, verdetto giusto anche in virtù del fatto che la squadra biancorossa è avanti sia nello scontro diretto (3-0) che nella differenza reti (+9).

    Formazioni
    Margine Coperta:
    Rossi,Benedetti, Pizzolante, Martini, Vezzosi, Martinelli E., Mancino, Faraglia, Noto, De Stefano, Cheloni
    A disp. Biagioni, Sodini, Giannelli, Martinelli T., Pasotti, Sancredi, Stringari, Consani, Romiti. All. Marco Corrado
    Ponte 2000
    Rosellini, Cappelli, Maltagliati, Valeri F, Pagni, Ferrara, Malucchi, Miggiano A, Valeri G, Sali, D’acunti
    A disp. Bechini, Galligani E, Miggiano L, Doretti, Cazacliu, Galligani F, Ceccotti, Nelli, Loi. All. Gabriele Martini



    Le due formazioni si presentano quasi al gran completo, concentratissime come richiedeva la partita, parte bene il Margine con buoni fraseggi a centrocampo, conquista una punizione dal limite dove si presenta al tiro Mancino con un tiro sopra la traversa ben controllato da Rosellini.
    Il Ponte prende campo tanto da impensierire la formazione casalinga con Sali al 7’ che incredibilmente mette la palla a lato dopo aver dribblato il portiere.
    Il Margine prova con tiri da limite dell’area ma sempre ben controllati dall’ottima difesa biancorossa; i biancorossi ottengono una punizione dal limite, si presenta al tiro Miggiano calciando anch’egli sopra la traversa. Poco dopo su un’altra punizione Miggiano imbecca bene per un preciso colpo di testa Sali che svetta più in alto di tutti e mette la palla sopra la traversa da ottima posizione.

    Si conclude così il primo tempo sul punteggio di 0-0.

    Nella seconda frazione parte forte il Ponte dimostrando la propria forza fisica tant’è che al 57’ arriva il meritato 1-0 ad opera dell’ex D’acunti che rapido ad insaccare in rete una palla dal centro area facendo esplodere il pubblico pontigiano accorso numeroso a sostenere i propri ragazzi che giocano insieme dall’età di 5 anni e mezzo (tranne una piccola parentesi di tre anni dove alcuni ragazzi hanno accettato le lusinghe di squadre più blasonate per poi fare ritorno).
    Il Ponte non è ancora sazio e il primo contropiede disponibile è sfruttato in maniera perfetta, Miggiano capitalizza una bella azione avviata dalla difesa da Cappelli che opera un bel lancio lungo la fascia destra per Sali che con uno scatto da centometrista anticipa il diretto avversario controlla bene e rimette la palla rasoterra al centro area tocco leggero d’esterno di D’acunti abile a smarcare Miggiano che con un piattone destro spiazza l’incolpevole Rossi.
    Sugli spalti è l’apoteosi e tutta la tribuna inneggia a gran voce il nome del PONTE.
    Arrivano la sequenza dei cambi da parte della Margine con tutti gli attaccanti possibili alla ricerca di un insperato pareggio ma così si scopre ai pericolosi contropiedi pontigiani, in tre occasioni capitan Sali va vicino alla terza marcatura, la prima colpisce in pieno il palo dopo aver dribblato due diretti avversari, nella terza subisce un clamoroso fallo da rigore inspiegabilmente non concesso dall’arbitro tanto da far perdere le staffe al mister Martini che viene allontanato dal campo per reiterate proteste.
    Il Margine prova ad impensierire il Ponte con punizioni dal limite ma la difesa pontigiana si difende bene con ottimi interventi di testa ma in un occasione la palla viene respinta male con i piedi arrivando così a Cheloni che grazie anche ad un tocco di un incolpevole difensore si insacca in rete. Nonostante i 6 minuti di recupero concessi la squadra pontigiana si difende bene riuscendo a portare a casa il meritato successo dando inizio alla festa al triplice fischio finale confermandosi così campione con pieno merito.

    Congratulazioni a tutta la società per aver creduto in questo gruppo che fino ad oggi in due stagioni ha perso solamente quattro partite.