Campionati

  • Giovanili Prof.
  • Dilettanti
  • Giovanili Reg.
  • Giovanili Prov.
  • Femminile
  • Tornei

  • PRECAMPIONATO 17/18
  • Natale 2017
  • Pasqua 2018
  • PostCampionato 2018

  • divisorio Info societa divisorio appstore
    Scarica Campionando sul tuo cellulare!!!!

    android

    IL CALCIO GIOVANILE A LIVORNO E IN TOSCANA



    -

    Il Signa ha un nuovo direttore tecnico: Iacopo Balestri





    “Il Signa ha un nuovo direttore tecnico: Iacopo Balestri, l’amato capitano dalle 150 partite in serie A”

    “È con orgoglio che annuncio il ritorno nel Signa 1914 di Iacopo Balestri, il giocatore dalle 150 partite in serie A che ha chiuso da noi la sua carriera contribuendo in modo sostanziale a farci guadagnare e mantenere l’Eccellenza”. Con queste parole, il direttore generale Andrea Ballerini ha presentato il nuovo arrivato in casa Signa, che di nuovo però ha solo il ruolo: direttore tecnico di settore giovanile, Juniores e Prima Squadra.

    Balestri è, infatti, l’amatissimo capitano del Signa che ha militato nei Canarini quattro anni, dal 2013 al 2017, dopo una brillante carriera iniziata nel Pisa, poi Castelfiorentino, Montevarchi, Modena (con la quale ha guadagnato la serie A), Reggina, Torino, Mantova, Salernitana, Pisa Sporting Club e Ponsacco. Nell’ultimo anno e mezzo ha invece ricoperto il ruolo di responsale tecnico del settore giovanile del Ponsacco, dove ha avuto importanti soddisfazioni.

    “Il nostro obiettivo – prosegue Ballerini – è alzare il livello della scuola calcio e del settore giovanile e questa nostra scelta lo dimostra. Iacopo ha un’innegabile preparazione tecnica e qualità umane eccezionali, che in questo ambiente sono il valore aggiunto”.

    Si dice quindi molto felice di questa decisione Balestri: “Sono molto legato al gruppo storico della prima squadra e a questa Società e tornare da direttore tecnico è una bella sfida – precisa –. Mi metto a completa disposizione di questo progetto che condivido totalmente. Sono agli inizi di un nuovo percorso in questo mondo che ho sempre vissuto da calciatore, ma che anche visto al di fuori del rettangolo di gioco mi stimola molto perché ho tantissimo da imparare”.

    Il progetto del Signa parte dalla costruzione di una scuola calcio strutturata e di un settore giovanile competitivo che porti giocatori validi nella Juniores e quindi in una prima squadra dove avere nuove promesse è sempre più importante. “Stiamo cercando di creare una linea di continuità che vada dai Piccoli Amici alla Prima Squadra e che dia lustro a questa storica società che vanta oltre cento anni di calcio. È un lavoro lungo e graduale, ma l’obiettivo è chiaro: tornare a ricreare nei giovani calciatori quell’attaccamento alla maglia e l’orgoglio di rappresentare la propria squadra”.

    “Già quest’anno – aggiunge il direttore Ballerini – il settore giovanile ci sta dando buone soddisfazioni grazie al lavoro di chi c’era e all’impegno di allenatori e ragazzi. Questo permetterà a Balestri di lavorare su buone basi”.

    Quindi giusto due parole sul derby di domenica prossima con la Lastrigiana: “La partita è tanto importante quanto imprevedibile – chiude Balestri -, una gara difficile che arriva in un momento molto particolare per noi”.



    Stella Spinelli
    Ufficio stampa SS Signa 1914
    Segreteria Sportiva
    SS Signa 1914 ad